Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
NotizieNovità

Vacanze romane tra rooftop, piscine e cene esotiche

Un’estate capitolina nuova e tutta da vivere nella Capitale, grazie alle tante novità dei locali più iconici, simbolo di charme e raffinatezza dove rifugiarsi, con stile, e aspettare le ferie sorseggiando esclusivi cocktail e degustando prelibatezze culinarie a un passo dal cielo o a bordo vasca.

A Roma respirando l’aria delle vacanze, pur restando in città. Con la bella stagione e la voglia di stare fuori all’aria aperta, che sia in coppia o tra amici, è tempo di immergersi nelle atmosfere che, per stile e contesto, ricordano i migliori passatempo che scandiscono i giorni felici delle meritate ferie. Magari in qualche meta di charme, lontano dal solito tran tran, che disegna l’offerta più glamour nella Città eterna, sempre più florida di proposte portatrici sane di spensieratezza. Le sue location speciali riescono infatti a traghettare la clientela in dimensioni sospese nello spazio e nel tempo più lieti, a un passo da casa.

L’aperitivo da non perdere è nella riservata terrazza dell’hotel De La Ville, un panoramico gioiello al sesto piano, con immancabile affaccio sul centro storico e un nome che evoca solo bellezza: Cielo bar, location speciale per un preserata all’insegna del divertimento più raffinato (con dj set il mercoledì a partire dalle ore 18:30) e un ambiente internazionale, dove la cocktail list “Summer is magic” invoglia la clientela, con il Mamma Mia Spritz, dalle note rinfrancanti e aromatiche del limoncello, del bergamotto e del rosmarino; o ancora con Nord Sud Ovest Est, arricchito da passion fruit fresco e il People from Ibiza, alternativa analcolica, con succo di mango e sciroppo di orzata. Tra i cicchetti di Fulvio Pierangelini – Creative Director of Food di Rocco Forte Hotels – che non delude mai, anche i dim sum alla carbonara, all’amatriciana e cacio e pepe.

Non è da meno, in quanto a eleganza, il cortile nascosto del De Russie Hotel, che per la stagione estiva condisce gli appuntamenti davanti a un drink con l’artigianalità made in Italy, proponendo il progetto “Do as the Romans do”, in collaborazione con la designer romana Delfina Delettrez Fendi e il suo brand di gioielleria. L’evento di mercoledì 3 luglio è stato il primo di tre racconti dedicati alle tradizioni culinarie nostrane, proprio attraverso la collezione “Les Objets de Vie” del marchio, presente con il cono gioiello Delfina Delettrez.  Uno speciale gelato ideato ad hoc dallo chef Fulvio Pierangelini per festeggiare il connubio innovativo disponibile al Bar Stravinskij per l’estate 2024.

Spostandosi verso via del Corso, il vento di novità della bella stagione raggiunge anche il Six Senses, luxury hotel che quest’anno lancia il rooftop Notos come dinner dining destination. L’apertura del ristorante nella panoramica terrazza a un passo dall’Altare della Patria è prevista dalla seconda metà di luglio. Da allora, oltre all’aperitivo e al dopocena, si aggiungerà la cena con cui riscoprire l’amore del Six Senses per i menu sostanziosi e salutari, pieni di colore, gusto e allegria. Proposte basate su ingredienti naturali, alimenti locali e sostenibili, prodotti di stagione, per un’esperienza culinaria all’insegna del wellness personale e della sostenibilità, attraverso il cibo che promette imperdibili leccornie.

Il Bulgari hotel, allo stesso tempo, riporta al centro La Terrazza che torreggia ai piani alti dell’indirizzo dell’hospitality di lusso per eccellenza, dove i romani e non solo possono godersi un’esperienza unica che si evolve con il trascorrere della serata: dal suggestivo aperitivo al tramonto al cocktail fresco e ricercato sotto il cielo stellato di Roma, dove ammirare dall’alto cartoline iconiche del centro storico. Gli ospiti si trovano immersi nel progetto paesaggistico curato da P’arcnouveau, che ricrea sul rooftop l’atmosfera esclusiva delle antiche ville romane, impreziosita da un’ampia varietà di piante e fiori autoctoni. L’offerta gastronomica celebra le ostriche Gillardeau, l’insalata di astice, una selezione di crudi di mare e diversi tipi di focacce, sempre apprezzate anche in versione street food gourmet con vista dai palati capitolini.

Si resta in centro, spostandosi in un locale storico che è possibile raggiungere anche in golf car pernottando nel nuovo boutique hotel Palazzo Venere a un passo da piazza di Spagna, per una scorpacciata di pesce come in barca. Da Assunta Madre l’experience è unica, col suo ricco pescato, una materia prima freschissima, a vista all’ingresso e la carta che rende omaggio all’antica tradizione italiana dei pescatori. Solo uno, nonché il primo in ordine di apertura, dei locali del brand, storico – nonostante la nuova gestione – a via Giulia, all’interno del seicentesco Palazzo Varese.

Si respira l’aria vacanziera più esotica, invece, optando per una cena da CasaLoca a Corso Francia, regno del gusto più squisito di chef Riccardo Di Giacinto, appassionato di stile ibizenco tanto da aver ricreato una finca rural-chic a Roma Nord, dove la cucina è un valzer di bontà iberiche, con l’inconfondibile tocco italiano dello chef. Un locale imperdibile per gli amanti delle sorprese a suon di sapori e tecniche, tra eccellenti pata negra, paellas di pesce e pan tomate, mentre i décor traghettano sull’isola spagnola amata dai romani per le sue vibes anticonvenzionali e la buona musica di party iconici.

Un’intera giornata di relax, restando in città (e con il Kids club nel weekend a bordo vasca per riposare davvero) la offre il Rome Cavalieri nel grande parco privato in cui è immerso, con le sue tre piscine esterne e il nuovo Patio 101. Un pop up restaurant serale a bordo vasca, per aperitivi e cene casual, in collaborazione con Moët & Chandon, anche nella ideazione dei drink. Come il Moët & Chandon Summer Cocktail, in cui il Reserve Impérial è sapientemente miscelato con gin, limone e zucchero.  A tavola si degustano, oltre a sushi e crudo di pesce, proposte alla griglia o pizze, anche con gamberi o porchetta e patate. Il pastry chef Dario Nuti pensa ai dessert con l’irresistibile babà alla piña colada. Sempre in piscina non manca un tocco “modaiolo” con i costumi delle collezioni beachwear MC2 Saint Barth e Kinda, capsule collection create appositamente per il Rome Cavalieri con materiali ecosostenibili.

Il glamour negli outfit da piscina, da mare o da serata si ritrova anche in due atelier romani di donne che celebrano le donne indipendenti e libere. Per le figure business che non rinunciano al comfy chic nel tempo libero e che amano non passare inosservate, ci sono L’Armadio di Lulù a Ponte Milvio con tante mise per ogni occasione e lo showroom a piazza Pollarola (dietro Campo de’ fiori) Mimì et Mamà. Una vetrina di pezzi unici dai tessuti leggeri e colorati, per andare a colpo sicuro, che quest’estate si troveranno anche al mare nel negozio pop up nel cuore di San Felice Circeo. Due indirizzi di riferimento per chi ha stile da vendere (e da indossare) e vuole essere sempre all’altezza di ogni situazione, in questa nuova stagione estiva romana ad alto tasso di charme tutta da vivere.

Articoli correlati

Il comparto della ristorazione del progetto #FareRete contro le misure restrittive e senza logica della fase2

Sara De Bellis

A Roma riparte l’avventura del Treefolk’s che diventa Public House

Giorgia Galeffi

Cannavacciuolo Bakery: Antonino si dà ai dolci

Giorgia Galeffi