Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Pizzerie

Ammodo: a Palermo la pizza “sincera” di Daniele Vaccarella

Ammodo

La pizza “Ammodo” di Daniele Vaccarella, ad anno dall’apertura il Maestro racconta il ‘segreto’ del suo successo.

Ad un anno dall’apertura della pizzeria Ammodo, e alla luce dei numerosi riconoscimenti ottenuti,

noi siamo andati a trovare il Maestro Daniele Vaccarella per chiedergli il segreto del suo successo e (ovviamente) assaggiare le sue pizze che, di seguito, vi raccontiamo (e consigliamo).

Un anno pieno di premi, riconoscimenti e soddisfazioni per il Maestro Daniele Vaccarella

Ammodo, al suo primo compleanno, ha già riscosso un grande successo. Daniele Vaccarella con la sua storia e le sue deliziose pizze, infatti, è una vera istituzione a Palermo, ed è riuscito a ritagliarsi il ruolo, unanimemente riconosciuto, di precursore della nuova stagione della pizza contemporanea, che ha portato la città, nel corso degli anni, nel cuore dell’Olimpo della pizza.

Noi abbiamo incontrato Daniele Vaccarella, il titolare di Ammodo – già famoso pizzaiolo, per avere introdotto in Città, più di un decennio fa, le nuove tecniche di lievitazione e maturazione, l’utilizzo dei grani antichi e il culto del lievito madre nell’impasto delle pizze nella nuova veste di imprenditore di successo- per apprendere direttamente dalla sua voce i segreti del suo successo.

I segreti del successo di Ammodo

Eccellenza degli impasti a lenta lievitazione e maturazione, senza tralasciare mai la ricercatezza dei topping delle pizze e il servizio offerto da tutto lo staff in una location accogliente e familiare. Ecco il mix di fattori che ha decretato il successo di questo locale sin dal primo momento.

E in appena un anno sono arrivati importantissimi riconoscimenti che hanno consacrato Ammodo tra le migliori pizzerie dell’isola. Il primo riconoscimento di assoluto rilievo è stata la vittoria del Premio “Migliori pizzerie di Sicilia” istituito dalla testata giornalistica enogastronomica All Food Sicily che ha visto la pizzeria di Vaccarella primeggiare grazie ai voti sia dei lettori che dei membri della giuria qualificata.

A stretto giro è arrivato anche il primo riconoscimento a livello nazionale con l’ingresso nelle pizzerie eccellenti in Sicilia nella 50 Top Pizza, classifica curata da Luciano Pignataro, Albert Sapere e Barbara Guerra. A settembre, infine, l’ingresso nella prestigiosa Guida Pizzerie d’Italia 2024 del Gambero Rosso con l’ottenimento di due spicchi della celebre guida nazionale. Successi e riconoscimenti che Daniele ha condiviso con la moglie Maria Luisa, che lo affianca, sin dai processi decisionali, nella gestione del locale.

“Il segreto del successo è non avere segreti– comincia così la chiacchierata con il maestro Daniele Vaccarella a proposito degli strepitosi risultati ottenuti dalla sua pizzeria a solo un anno dall’apertura e continua- non a caso ho voluto pareti trasparenti in cucina in modo da mostrare tutto ‘ a vista’, una trasparenza che corrisponde a quello che per me è il valore principale nei confronti della mia clientela. Ma non solo. Altro segreto è il lavoro di squadra e la collaborazione e sinergia con la mia famiglia che mi è rimasta accanto nelle scelte difficili, quando si è trattato di ‘buttarsi senza paracadute’ e che mi sostiene ogni giorno”. “Siamo molto orgogliosi e soddisfatti del percorso fatto e, soprattutto di non avere avuto paura di metterci in gioco pur non essendo più ragazzini” gli fa eco la moglie Maria Luisa.

Le pizze consigliate

Tra le pizze in menù consigliamo: Margherita Tradizionale Foglio di Carta, una insolita versione della classica Margherita preparata con lo stesso impasto della tradizionale ma stesa molto più sottile in modo da risultare croccante, perfetta come aperitivo da abbinare (perché no?!) ad uno Spritz.

A seguire Nuvoletta Fritta con Ricotta Fresca e Capuliato, una nuvola di pasta fritta condita con ingredienti di alta qualità che ne esaltano l’impasto soffice e leggero senza appesantirlo.  

Porgi l’altro guancia…le ai multi-cereali, ottimo impasto, soffice  e profumato, anche nella versione veg che prevede al posto del guanciale l’aggiunta di pomodori secchi (su richiesta); Norma Doc Impasto contemporaneo, sublime rivisitazione di un must della tradizione siciliana in un impasto morbido e ben alveolato; Crunch La’nduja, ottima anche l’interpretazione dell’ultima moda in fatto di pizze, la versione crunch che prevede impasto croccante e friabile all’esterno con un cuore tenero.

Info utili

Ammodo

Via Empedocle Restivo, 90/B, 90144 Palermo PA

Tel. 091 729 7128

Sito

Articoli correlati

Fermenta: la pizza contemporanea abruzzese abita a Chieti

Valentina Franci

Pizza: la top 10 della Toscana (più 1)

Marco Gemelli

Luigi Schifano, il cantante pizzaiolo fa bis a Genova

Nadia Taglialatela