Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Approfondisci

Premio Roma Eccelle 2023: tutti i riconoscimenti assegnati in Campidoglio

Si è svolto in Campidoglio, nella prestigiosa Sala Protomoteca, il gala di premiazione di Roma Eccelle 2023 l’evento dedicato alle realtà più pregevoli del Lazio. Ecco chi sono i premiati.

Nella prestigiosa location della Sala Protomoteca del Campidoglio, tra i palazzi più belli della città che traspirano la storia e rivelano agli occhi meraviglia e stupore, si è svolta il 21 novembre la prima edizione di Roma Eccelle, il premio organizzato da Ciak si Cucina e Deacomunicazione Eventi, interamente dedicato alle realtà e ai professionisti del settore più autorevoli del Lazio.

Con un parterre di tutto rispetto tra giornalisti, chef e addetti, sono stati attribuiti dei riconoscimenti ufficiali alle attività storiche, alle nuove aperture e alle aziende agricole ma anche ai professionisti della comunicazione in ambito enogastronomico.

I premi

Per la categoria “Attività Storiche” si sono avvicendati sul palco, per ritirare la targa, Said dal 1923, nota cioccolateria di San Lorenzo che festeggia il suo centesimo compleanno, e Latte Sano, azienda leader nel mercato dei latticini, ma anche Leonetti di via Farini, Pastificio Gatti e Antonelli, Pasticceria Monaco, Taverna I Torquati, Salumeria Paciotti ed il Panificio Rossetti di Centocelle, che riceve attraverso le mani di Davide ed Andrea anche il premio ‘Rosetta del Lazio’.

Il premio “Nuove Aperture”, invece, è stato assegnato a Zurla, realtà del Pigneto che si contrattistingue per il design e l’intrattenimento, frutto di una collaborazione artistica tra lo studio di archittettura Lama Plus e lo street artist Lucamaleonte, che ha disegnato in chiave animals le pareti di alcune sale.

Tante poi le aziende agricole premiate. Tra queste Muscari Tomajoli di Tarquinia con la referenza Aita, Tenuta Agricola Radichino dei fratelli Pira di Ischia di Castro per i migliori formaggi del Lazio, ed Agresti 1902 di Itri per il suo Colline Pontine DOP di Itrana in purezza.

Premio speciale è stato poi attribuito alle specialità regionali come ai Ravioli cacio e pepe del Pastificio Secondi e il Pane etrusco del Panificio Frontoni Alessandro. E ancora premiato l’Emporio delle psezie e la pralina al cioccolato ripiena di maritozzo della Pasticceria D’Antoni dal 1974.

Il Premio Roma Eccelle Formazione è stato poi assegnato a Aromacademy, accademia di pasticceria internazionale mentre, rimanendo in tema di dolci, Gruè ha ritirato il premio come Miglior Pasticceria del Lazio. Sempre legato al mondo del dessert è stato, poi, il premio attribuito a Roberto Rinaldini come Top Pastry con riferimento allo store di Roma Termini.

Al mondo della gelateria, presente nella Sala Protomoteca con i suoi più illustri rappresentanti appartenenti alla squadra nazionale che participerà al Gelato Word Cup in gara nel 2024 al Sigep, appartiene il premio assegnato a Eugenio Morrone insignito dell’ambito riconoscimento come Miglior Gelato Italiano nel Mondo con la sua gelateria Fiordiluna a Trastevere

Franco Palermo, invece, ha ritirato il premio Roma Eccelle Arte Bianca ed Impegno Sociale mentre Rami Kozman è stato insignito del Premio Grandi Lievitati. Miglior Pizza Sostenibile è stato il premio ritirato da Luca Pezzetta per la sua proposta di menu di Clementina, a Fiumicino.

Miglior Format Creativo ha premiato Eggs con la sua chef Barbara Agosti.

Una realtà storica della città, l’Hotel Hassler, leader nell’accoglienza di lusso, è stato premiato da Roma Eccelle per la sua proposta di All Day Long del Salone Eva, salotto di charme situato all’interno dell’iconico hotel sulla scalinata di Trinità dei Monti. A ritirarlo sono intervenuti l’executive chef Marcello Romano e la giovane e talentosa pastruy chef Martina Emili che, dalla colazione al dopo cena, deliziano i palati degli ospiti con portate dolci e salate di grande raffinatezza. “Ci teniamo molto a coccolare i nostri ospiti nel corso di tutta la giornata sempre mantenendo alto lo standard qualitativo che la location e la proprietà, Veruschka e Roberto Wirth, meritano. È un riconoscimento che, ci teniamo, vogliamo dedicare a tutto lo staff di sala e cucina. Siamo una grande famiglia e questo spero si senta nei nostri menu” raccontano con emozione Marcello Romano e Martina Emili.

Giulia Restaurant, elegante ristorante situato in via Giulia del patron Carlo Maddalena ha vinto invece il premio Roma Eccelle Cucina Gourmet grazie ai menu sorprendenti ed estrosi ideati dallo chef Alessandro Borgo: “Sono felice di questo riconoscimento. È una grande soddisfazione, dopo tutti i sacrifici di questi anni, esser riuscito a esprimere a pieno la mia idea di cucina anche grazie all’appoggio del patron Carlo Maddalena che sostiene in ogni momento me e la mia squadra” commenta lo chef.

Il Premio Eccelle Cucina di Mare e Bottega di Pesce è stato attribuito a Livello 1, il ristorante di Emilia Branciani situato nel quartiere Eur della città. A ritirare il premio è stato l’executive chef Mirko Di Mattia: “Sono orgoglioso di ricevere questo premio per tutto lo staff del ristorante, per la proprietà che ci da la possibilità ogni giorno di metterci alla prova e di crescere sempre di più” chiosa Di Mattia.

Al ristorante Moma, stella Michelin dei fratelli Pierini, è stato assegnato il Premio Roma Eccelle Cucina Sostenibile per la sua particolare cura nella scelta degli ingredienti provenienti rigorosamente da filiera certa ed etica che danno vita a una cucina circolare che non ammete sprechi. “Il lavoro più sostenibile del mondo parte dalla cucina. – commenta lo chef Andrea Pasqualucci– Nel corso della mia formazione mi è stato insegnato a utilizzare, quando possibile, tutte le parti delle materie prime che entrano in cucina. Ne ho fatto la colonna portante della mia proposta all’interno del Moma e sono contento che questo lavoro, insieme a tutta la brigata, sia stato apprezzato dagli organizzatori di questo prestigioso premio”.

Tanti poi i riconoscimenti attribuiti professionisti. Tra questi Francesca Demirgian di Romatoday, Anna Tortora di Scatti di Gusto e Luigi Cremona che dichiara: “C’è solo da ringraziare l’onorevole Fabrizio Santori, Ciak si cucina, Deacomunicazione eventi e Fabrizio Pacifici per l’ideazione del premio Roma Eccelle, dedicato non solo alle specialità alimentari e prodotti, ma anche ai protagonisti della filiera agroalimentare, cioè di quelle tante e diverse attività che dal campo fanno arrivare i prodotti alla clientela finale. Roma sta vivendo un momento di grande appeal nei confronti del turismo internazionale d’elite, si aprono ogni mese nuovi alberghi di fascia superiore: un pubblico che ama la qualità migliore: i grandi prodotti, i grandi piatti e la grande cucina romana possono essere non solo graditi ma anche far da traino per aumentare ancora di più, la risonanza di questa città che non può e non deve cullarsi solamente con la sua storia passata. Grazie anche del premio alla mia persona che non posso ritirare solamente perché impegnato lontano per un evento programmato da tempo”.

Per la comunicazione digitale poi sono stati premiati Romafoodporn, Breakfast&Coffee, MrUniqueLife e Claudia Ottaviani. Le Strade di Roma si è, infine, aggiudicato il premio per il Miglior Magazine mentre Casale Il Girasole, Andy Luotto, Roberto Scarnecchia e Mirko Di Tirzio hanno vinto il premio Eventi Roma Eccelle.

Ma non è finita perché Roma Eccelle, in occasione di Dolce Roma Fest (ve ne abbiamo parlato qui) assegnerà altri riconoscimenti alle realtà più prestigiose del mondo della pasticceria.

Articoli correlati

Il cuore oltre l’Appennino: gli chef toscani in campo per l’Emilia

Redazione

“Er Santo Maritozzo”: breve storia di un dolce che resiste al tempo

Sara De Bellis

“Best AVPN Pizzeria 2022”: il Contest dove votano i Pizzaioli e Vincono le Pizzerie!

Sara De Bellis