Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Cetara: Pasquale e Gaetano Torrente aprono le porte di Casa Torrente

casa torrente

Un pilastro per gli appassionati della Costiera amalfitana. Le alici, l’accoglienza, i Torrente evolvono ancora, trasformando lo storico ristorante Al Convento in Casa Torrente.

Lo storico ristorante di famiglia, “Al Convento”, è un tutt’uno con l’ambiente. Ed è così da sempre, incastonato nell’heritage marittimo della splendida Cetara, in Costiera amalfitana. I Torrente sono famosi per la simpatia, per gli spaghetti conditi con la colatura di alici (ne avevamo parlato qui, in occasione del conferimento della DOP a quella che rappresenta l’evoluzione del garum degli antichi Romani). Osannati per la frittura di alici e per la semplicità di “pane, burro e alici”, magari accompagnati da un calice di bollicine o da uno dei mitici Gin Tonic di casa. Un luogo da vivere a seconda dei momenti e delle esigenze. Un ristorante, un’atmosfera al servizio del cliente. Ecco perché, motivatissimi, i Torrente rilanciano ancora e rinascono a Casa Torrente.

Tutto nuovo, ma anche tutto come prima. Cambia il design, lo spirito resta. Con la sua famiglia, Pasquale ci prende per mano e ci accoglie nella nuova dimora di Cetara: benvenuti a “Casa Torrente”.

Il restyling

Design contemporaneo firmato dall’architetto Fernanda Franzese, tutti gli arredi e gli allestimenti sono handmade o customizzati su disegno originale. L’omaggio a Cetara è costante. Tradizione, con quel twist che aggiunge. In maniera leggera e popolare, il ristorante “Al Convento” si arricchisce del suffisso “Casa Torrente” per raccontarsi e cavalcare i nuovi tempi puntando sulla terza generazione. Gaetano, in cucina. Vincenzo, in sala. Custodi, come il papà Pasquale, dell’Italia più autentica. Visione lungimirante, ottime capacità imprenditoriali e quel sottile sapore vintage che rende tutto più rassicurante. Casa, appunto.

La proposta gastronomica

Pesce e, novità dell’anno, stavolta c’è anche la carne. Scelti con estrema cura, aggiungendo tecnologia e frollatura là dove serve. I Torrente non seguono le mode, sono ristoratori nel DNA, abbiamo chiesto a Gaetano, lo chef, di raccontarci le novità.

In questo nuovo mix di storico e moderno, quali piatti dobbiamo aspettarci?

“Quelli che da sempre ci contraddistinguono, spaghetti con la colatura, genovese di tonno, sono gli intoccabili. Ma ci saranno anche piatti in cui si celebra la carne. Un mix che diventa risposta al territorio generoso che ci ospita”.

E poi c’è la grande novità chiamata Josper.

“Sarebbe la brasa degli spagnoli, con una sola macchina faremo sia griglia che forno. In più, abbiamo predisposto a vista la cella della frollatura del pesce. Restiamo trattoria familiare, ma per sopravvivere qualche aggiornamento era inevitabile”.

Casa Torrente, incarna quello che avete sempre fatto e che continuerete a fare. Accoglienza e qualità. Sono cambiati gli ambienti, sicuramente alleggeriti da un design più contemporaneo.

“L’evoluzione ci porta verso la contemporaneità. Meno classico, più leggero, più casa”.

Passaggio di testimone. Dal papà Pasquale a te, Gaetano. Un gap generazionale inevitabile e, come risaputo, una matassa non sempre semplice da dipanare. Eppure noi ti abbiamo sempre visto spalleggiato da papà Pasquale, dall’importante esperienza Eataly in poi. Un cambio di guardia ai fornelli fluido che però non è un’interruzione di programma. Pronto per la nuova avventura?

“Sono anni che cammino al fianco di mio padre. Mi ha insegnato tutto e so che di certo non se ne starà a casa a rigirarsi i pollici. Non è nella sua natura. Però mi ha sempre dato spazio, questo devo riconoscerglielo. Oggi più che mai”.

Terminiamo la chiacchierata con una provocazione. A proposito di ristorazione, c’è qualcosa su cui litigate puntualmente? Non dirci la temperatura dell’olio della frittura perché non ci crediamo.

“Discutiamo praticamente su tutto, come hai detto, questione di gap generazionale. Ma nel tempo abbiamo trovato il modo di rendere costruttivo lo scontro. Non vorrei anticiparvi altro, l’estate sta arrivando, le serate conciliano non solo pranzi e cene all’aperto, ma anche l’aperitivo che qui da noi è quasi magia, per cui dai, ci vediamo a Cetara”.

Foto di Alessandra Farinelli

Info utili

Casa Torrente – Ristorante Al Convento

Piazza S. Francesco, 16

84010 Cetara (SA)

Tel. 089 261039

Chiuso il mercoledì

Il sito