Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 22 Settembre 2021

Cookery: arte bianca e inclusione sociale a Rebibbia

cookery rebibbia

Lungo le mura carcerarie di Rebibbia a Roma ha inaugurato Cookery, il nuovo progetto di formazione e inclusione sociale incentrato sulla panificazione e l’arte bianca.

A Roma, dal 15 Luglio ha inaugurato il punto vendita Cookery Rebibbia. Qui i detenuti della Casa Circondariale Terza Rebibbia hanno l’opportunità di vendere al pubblico prodotti di panificazione e gastronomia realizzati all’interno del laboratorio nell’intercinta. La mission di questa attività? Valorizzare l’inserimento sociale attraverso uno degli elementi fondanti per la rieducazione dei reclusi: il lavoro

Una proposta educativa resa possibile solo grazie alla costante collaborazione tra la direzione penitenziaria e il Gruppo CR Spa. È stata loro l’idea, durante il mese di dicembre 2020, di riattivare l’opificio e formare 7 detenuti, di cui due semiliberi, nell’attività di Fornaio. Al centro dell’iniziativa di riabilitazione sociale #Ricomincio da 3# vi è il supporto individuale del detenuto, attraverso l’opportunità di rimettersi in gioco con impegno, creatività e disponibilità al cambiamento.  

cookery rebibbia

Il progetto

Il primo progetto nasce nel 2013 per poi essere abbandonato a causa di problematiche gestionali. Ad oggi l’iniziativa prende forma e slancio grazie al sostegno del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e della Cassa Ammende. A questo si aggiunge il contributo di partner nazionali come Farchioni Olii S.p.A., fornitore d’eccellenza di materie prime 100% italiane e da sempre in prima linea per i progetti legati al riscatto sociale. 

Rinasce una nuova opportunità d’integrazione, grazie alla caparbietà della direttrice Annamaria Trapazzo e al giovane imprenditore Edoardo Ribeca che, attraverso azioni concrete e quotidiane, hanno contribuito ad ampliare l’offerta trattamentale per la rieducazione. Attraverso questo progetto di reintegrazione sociale, la persona detenuta può riacquistare la propria dignità sentendosi utile per la comunità. 

Tutte le lavorazioni di panificazione avvengono all’interno della casa circondariale e il prodotto finito viene distribuito quotidianamente presso gli 11 punti vendita del Gruppo CR Spa, riscontrando un grande apprezzamento nella clientela.  

Ad accentuarne il valore etico e sociale a 360° è l’importante partnership con la Croce Rossa Italiana che, attraverso il ritiro dell’invenduto, dona aiuto a famiglie bisognose e persone in difficoltà. 

Si tratta, dunque, di un circolo virtuoso legato al pane di ogni giorno, capace di supportare non solo la realtà carceraria ma anche il tessuto sociale della città capitolina. 

Info utili

Cookery Rebibbia
Via Bartolomeo Longo 27, Roma
Pagina Facebook