Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
DessertMangiare

Dolce Roma: cala il sipario sul premio alle migliori pasticcerie della Capitale. Ecco i vincitori

Si è concluso lo scorso 21 marzo il Premio Dolce Roma che ha visto sfidarsi, in tre prove ad alto tasso glicemico, alcuni dei migliori laboratori artigianali della Capitale. Qui trovate tutti i vincitori.

È giunto al termine il premio Dolce Roma, organizzato da Ciack Si Cucina e DeaComunicazione Eventi, interamente dedicato a eleggere le migliori pasticcerie della Capitale. Dolce Roma, questo il suo nome, è stata una sfida al cardiopalma che, causa Covid, non si è potuto svolgere in presenza ma in versione telematica.

Grazie alla collaborazione con Ecco Delivery, la startup di food delivery ecosostenibile, i laboratori artigianali hanno potuto inviare, direttamente nelle case dei giurati, i prodotti in gara.

Tre le sfide che hanno visto confrontarsi le pasticcerie romane nel corso degli ultimi mesi. Il 31 gennaio è stata la volta della sezione “Tuttofritto” che vedeva protagonisti i dolci di Carnevale. A vincere il premio come Miglior Castagnola, è stato il Forno Monteforte mentre, come Miglior Zeppola e Miglior Frappa è stato incoronato Officina Dolciaria Woods Sweet.

I febbraio è stata invece la volta della sezione “RomAmore” che ha visto i laboratori di pasticceria sfidarsi a colpi di dolci di San Valentino. A salire sul gradino più alto del podio è stato Con.tro Bistrot, grazie al suo nuovo giovane Pastyrychef Andrea Fiori. Secondo posto, ex aequo, per Gelateria Grostè e Jacopa mentre, Café Merenda ha ottenuto la medaglia di bronzo.

L’ultima sfida si è svolta lo scorso 21 marzo. Tema della gara: “Dolce Forno“. Protagonisti dell’appuntamento, i dolci della Pasqua. Tutti gli chef in gara per quest’ultima sfida hanno avuto ben 10 giorni di tempo – dal 10 al 20 marzo – per poter mettere le mani in pasta e realizzare la propria migliore creazione.

Queste le pasticcerie in gara:

  • D’Antoni dal 1974
  • Casa Manfredi
  • Forno Monteforte
  • Panificio Marè Prati
  • Con.tro Contemporary Bistrot
  • Café Merenda
  • Bar Pasticceria L’Orchidea
  • Officina dolciaria Woods Sweet
  • Cresci

Ad aggiudicarsi il premio come Miglior Colomba Classica è stato Con.tro Contemporary Bistrot mentre Officina Dolciaria Woods Sweet si è aggiudicata il premio come Miglior Colomba Creativa con il suo lievitato delle feste a base di cocco e frutti rossi.

Primo posto come Miglior Pastiera è stato invece assegnato alla pasticceria D’Antoni dal 1974. storica insegna del quartiere Prenestino.

Miglior Comunicazione Premio Roma.com è stato, infine, assegnato a Cresci per il miglior sito e la miglior pagina Facebook e Instagram.

A giudicare colombe classiche, creative e pastiere sono stati, ancora una volta, i fortunati giurati: Fabrizio Fiorani, incoronato come Miglior Pasticcere d’Asia, Rami Kozman, maestro pasticcere patron dell’omonimo laboratorio capitolino, Christian Marasca, pastry chef di Zia Restaurant, Dario Nuti, Executive pastry chef dell’Hotel Rome Cavalieri, Waldorf Astoria, e Raffaele Pignataro.

Articoli correlati

Exit. Apre a Milano la nuova creatura di Matias Perdomo e Simon Press

Annalisa Leopolda Cavaleri

Roma: Palma Pokè fa bis e inaugura a San Lorenzo

Redazione

Carnevale a Roma: i dolci più golosi in città

Redazione