Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
ChefViaggi di Gusto

Gallina restaurant: ad Atene arte e alta gastronomia

Gallina Restaurant ad Atene, con lo chef Pavlos Kiriakis un incontro tra cucina stellata e design d’autore.

Situato nel quartiere di Koukaki, nel centro urbano di Atene, Gallina Restaurant è un moderno locale che unisce gastronomia, vino, design e arte: interni d’autore firmati e raffinata proposta gastronomica.

La sala principale sita al piano terra ha cucina a vista, con fuoco vivo con griglie tipiche greche. Il locale offre 38 posti a sedere con diverse soluzioni di seduta: banquette all’ingresso, tavoli e sedie in marmo disegnati su misura, sgabelli nel bar centrale. La struttura del ristorante è ricca di materiali: marmo, legno, seta e lana che accompagnano in un’esperienza immersiva fuori dal comune, arricchita da una vetrata panoramica  che permette una suggestiva vista sulla città. Al piano inferiore, tra pareti in legno costruite su misura, trova spazio una vasta cantina di vini pregiati circa 700 bottiglie solo natural wine.

La proposta enogastronomica

La cucina del ristorante si concentra su ingredienti di stagione mentre il menù è influenzato da varie esperienze gastronomiche, francesi, greche e nordiche. La tradizione mediterranea viene reinterpretata con un tocco innovativo e creativo, dando vita a nuovi raffinati piatti . Accompagna l’esperienza culinaria una carta dei vini curata con attenzione che offre una vasta selezione di etichette greche e internazionali.

Mente della cucina è lo chef Pavlos Kiriakis, 42 anni, che , dopo gli studi di cucina ad Atene, ha lavorato nel miglior ristorante della Grecia, Spondi, due stelle Michelin, per 6 anni, accanto a chef stellati come Arnaud Bignon, Eric Frechon, William Mahi  e Michel Del Burgo. In seguito annovera numerose esperienze di lavoro che spaziano dalla Grecia all’estero, dalla Spagna alla Francia agli USA, lavorando nei migliori ristoranti del Vecchio e Nuovo Mondo.

Dal dicembre 2019 è stato Executive Chef presso The Zillers dove nel 2022 ha ottenuto la stella Michelin. Ha lasciato il locale all’inizio dell’anno per intraprendere l’avventura di Gallina Restaurant, mosso da una filosofia che vuole mettere l’ospite completamente al centro dell’esperienza, immerso in una fusione di arte, design e gastronomia.

Il format

In questo percorso collabora con Philippos Tsangrides, uomo d’affari e collezionista di quadri famosi, nato a San Francisco, ma cresciuto e formatosi all’Athens College per poi proseguire gli studi presso il Menlo College California e la Business School di Londra .

Per Philippos Gallina è qualcosa di più del tradizionale ristorante, è un luogo che permette di condividere con gli ospiti la sua visione artistica, le esperienze di viaggio, le qualità estetiche, la sensibilità e la cultura culinaria. Alle pareti del locale si trovano tante opere, tutte immerse nello spirito che il luogo vuole trasmettere.

Philippos oltre a guidare una delle più grande aziende private di spedizioni della Grecia è un vero food lover e possiede alcune aziende agricole da cui provengono tutti i vegetali circa 80% di quello che usano, spesso stagionali.

Abbiamo incontrato Pavlos Kiriakis alla recente edizione di Ego Festival durante Dinner Incredible a Taranto, la manifestazione gastronomica organizzata dalla giornalista Monica Caradonna.

Qual è il tuo piatto più rappresentativo?

“Sicuramente una tartare di wagyu con gamberi e sopra il caviale, solo tre elementi da combinare con una briosche con la cenere di aglio e cipolla (con sentori di affumicatura) o la Basque Cheeseback con un topping di caviale.”

Sei un ristorante più all’avanguardia o più tradizionale come gourmet?

Ci piace fondere tradizione e avanguardia. La nostra cucina si basa spesso sulla re-interpretazione e rivisitazione di piatti molto famosi come ad esempio il Basque Cheeseback.”

Atene è una città internazionale o tradizionalista a livello di food? Ci sono tanti giovani talenti?

“Entrambe le cose. Da una parte ci sono molti ristoranti tradizionali come le taverne e fino a 20 anni fa ristoranti stellati Michelin molto tradizionali, dopo il covid sono nati molti bar, tanti nella guida 50 Best, caffè e nuovi stili di bistrot e gourmet. È proprio il momento per le giovani generazioni di arrivare ovunque. Possiamo vedere quello che fanno gli altri chef dai social, e questo è motivo di grande ispirazione.”

Cosa ne pensi del panorama gastronomico di Atene? Quali sono gli sviluppi futuri?

“È un panorama molto interessante, molto promettente. Ci sono tanti chef giovani con molta esperienza perché hanno viaggiato molto all’estero e hanno provato diversi ristoranti. È davvero il miglior momento per visitare la città e le sue ricchezze enogastronomiche. Ci sono in previsione numerose aperture, ho visto molti nuovi ristoranti e progetti, tante persone che aprono i propri ristoranti, persone che hanno viaggiato e lavorato all’estero.”

L’alta cucina gastronomica è ancora sostenibile? Cosa diresti alle giovani generazioni di chef per migliorarsi?

“Si sicuramente l’alta cucina è ancora sostenibile ed è proprio la direzione che stiamo seguendo. È il modo di pensare che fa la differenza, si pensano nuovi piatti con tutto, non si butta nulla. Importante per i giovani è lavorare duramente, seguire le proprie passioni per arrivare davvero in alto, e alla fine con il lavoro e con la passione il successo arriva.”

Cervello, cuore o viscere: qual è il motore che ti scuote per l’ideazione di nuovi piatti?

“L’ispirazione può arrivare da ogni cosa: per esempio mentre bevo un cocktail penso che posso trasformarlo in granita, sono idee che spesso nascono da situazioni totalmente fuori dal contesto della cucina.”

Cosa vorresti provasse il tuo ospite ideale?

“Vorrei che fosse una vera esperienza. Il tempo libero è davvero prezioso e importante, e vorrei che in tutta la settimana queste due ore fossero il migliore investimento dei miei clienti. Per raggiungere questo scopo è importante pensare come un ospite quando servi qualcuno, devi immedesimarti nei suoi pensieri e soddisfare le sue aspettative.”

Info Utili

Gallina Restaurant

Markou Mpotsari 49
Athens, 11742

Contact & Reservations: +302109237425

sito

Articoli correlati

Novità a Roma: Francesco Apreda è il nuovo chef di Idylio

Redazione

MAIO e SIX: le “cene a sei” di Rinascente sfiorando tetti di Roma

Redazione

Riccardo Camanini a Identità Golose – MangiaeBevi Tivù

Redazione