Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 09 Dicembre 2022

La Città della Pizza 2021: si accendono i fuochi al Ragusa OFF di Roma

Al via La Città della Pizza 2021. Al Ragusa Off di Roma si aprono le porte per una tre giorni ad alto tasso di gusto. Protagoniste assolute le pizze, oltre 100 quelle proposte, di ben 60 tra i migliori pizzaioli d’Italia ma anche birre artigianali, Champagne, vini e bollicine italiane. E poi focus sulla panificazione, sull’olio extravergine e sulle materie prime, contest per i pizzaioli emergenti, laboratori e area business per gli operatori.

Come vi avevamo annunciato, torna a Roma, negli spazi del Ragusa Off di via Tuscolana, La Città della Pizza 2021. Un evento unico, ad alto tasso di gusto, che ogni anno raduna, sotto lo stesso tetto, migliaia di operatori del settore e appassionati di pizza. Da domani, 18 giugno, e fino al 20 giugno, i forni tornano ad accendersi pronti a sfornare oltre 100 tipologie di pizza, realizzate da ben 60 tra i più importanti e famosi maestri pizzaioli d’Italia. Non solo. Questa edizione de La Città della Pizza 2021 avrà anche un ricco calendario di appuntamenti (ve ne avevamo parlato qui) tra focus sulla panificazione e sulle materie prime, contest per i pizzaioli emergenti, laboratori e tanto altro.

La Città della Pizza si confermerà, anche quest’anno, un evento al passo con i tempi, infatti “La grande novità di questa edizione – sottolinea Emiliano De Venutisarà il delivery. Per motivi di sicurezza, l’evento potrà ospitare un numero limitato di persone in contemporanea. Per questo motivo, abbiamo pensato di permettere anche a chi non potrà accedere di gustare le creazioni dei pizzaioli presenti a La Città della Pizza. Da qui la fondamentale partnership con Glovo, tra le realtà leader del settore, che consentirà a chi è a casa di scegliere tra le pizze e i fritti proposti ogni giorno dai nostri maestri pizzaioli.”

La Città della Pizza: cosa si mangia e cosa si beve

la città della pizza

Per chi avrà invece la possibilità di accedere agli spazi del Ragusa Off, sarà avvolto, fin dall’ingresso, dagli aromi sprigionati dalle “case”, ovvero dalle 12 pizzerie temporay suddivise, secondo tipologia di prodotto, in: Napoletana, All’italiana, A degustazione, Romana, Al Taglio, Fritta, Senza Glutine. Ogni casa sfornerà ogni sera 3 diverse proposte da quelle classiche come Margherita e Marinara, a creazioni più innovative.

Non mancherà una postazione dedicata ai “Fritti all’italiana”, con supplì di tutti i tipi, montanare, frittatine e altre specialità della tradizione tricolore.

La proposta beverage sarà all’insegna della birra artigianale firmata Baladin, con diverse etichette alla mescita, compresa una proposta gluten free, ma anche Champagne e grandi spumanti italiani selezionati da uno dei più noti wine bar della Capitale: Brylla. Grazie al progetto Piceno Open – Vinea Qualità Picena, promosso dal Consorzio dei Vini Piceni, ci sarà inoltre la possibilità di partecipare a delle degustazioni guidate per conoscere meglio uno dei territori più interessanti del panorama vitivinicolo italiano.

Gli appuntamenti

pizza diego vitagliano 3

Non mancheranno poi gli incontri (prenotabili sul sito) come quello dedicato al binomio Pizza&Champagne. Un progetto, realizzato in collaborazione con Polselli e Ruinart, che prevede un calendario di appuntamenti con menu speciali. Per l’occasione infatti i maestri pizzaioli Paolo Parravano, Luca Mastracci, Ivano Veccia, Francesco Arnesano e Jacopo Mercuro creeranno pizze con topping unici grazie all’utilizzo di prodotti dell’eccellenza territoriale selezionati da Polselli. A rendere ancora più esclusivo ogni incontro gli abbinamenti con lo Champagne Rosé firmato Ruinart.

Per appassionati e addetti ai lavori saranno poi aperti laboratori e workshop a cura dei più rinomati maestri pizzaioli che sveleranno tutti i segreti degli impasti e degli ingredienti. Allo stesso tempo, altre figure professionali di rilievo daranno consigli sui possibili nuovi business legati alla ripartenza, sulle migliori modalità di asporto, sugli abbinamenti e molto altro ancora. Tutti gli incontri sono gratuiti e prenotabili in loco fino a esaurimento posti.

Sotto i riflettori anche due dei più preziosi alimenti del territorio italiano: Pane&Olio. Nell’omonimo spazio sarà possibile conoscere alcuni produttori di eccellenza, degustare i loro prodotti e, anche in questo caso, partecipare a numerosi focus tematici (sempre gratuiti e prenotabili in loco fino a esaurimento posti). Sempre sul fronte della formazione saranno presenti l’azienda Di Marco e l’Associazione Originale Pinsa Romana per corsi gratuiti sulla pinsa e sulla teglia romana.

Stand Up Pizza

In collaborazione con Luciana Squadrilli, da domani prenderà il via anche Stand Up Pizza, il contest per pizzaioli emergenti.

I concorrenti si sfideranno nella realizzazione di una pizza che prevede l’uso obbligatorio di un ingrediente a sorpresa, facente parte di un paniere di prodotti selezionati tra i Presìdi Slow Food italiani. Il vincitore entrerà di diritto con la sua “casa” nella prossima edizione de La Città della Pizza Roma.

Area Business

All’interno del Ragusa Off ci sarà anche un’Area Business, pensata per favorire la conoscenza e lo scambio tra operatori del settore. Presenti diverse realtà del mondo pizza, tra cui AVPN – Associazione Verace Pizza Napoletana, chefirmerà un calendario di attività guidate da Salvatore De Rinaldi, Giuseppe Cravero e Peter Surace.

Infine, un apposito spazio sarà dedicato alle aziende di qualità e ai piccoli produttori che danno vita alle materie prime della pizza, come farina, pomodoro, latticini e salumi.

Info utili

La Città della Pizza 2021

Quando: 18-19-20 giugno 2021

Dove: Ragusa Off, via Tuscolana 179, Roma

Orari: venerdì 18 dalle 18:00 alle 23:00, sabato 19 dalle 11:00 alle 23:00, domenica 20 dalle 11:00 alle 22:00

Ingresso gratuito, consigliata prenotazione sul SITO