Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 20 Ottobre 2020

La Città della Pizza Roma slitta al 2021

la città della pizza roma

È ufficiale. La Città della Pizza Roma 2020 non si farà. Appuntamento ad aprile 2021, sempre negli spazi del Ragusa Off di Via Tuscolana.

La voce già circolava da un po’. Ora la notizia sembra essere ufficiale. Dopo il successo delle passate tre edizioni, La Città della Pizza Roma 2020 non si farà. La kermesse, organizzata da Emiliano De Venuti, Ceo di Vinòforum, in programma dal 23 al 25 ottobre, slitta al 2021 a causa delle nuove disposizioni varate dall’ultimo dpcm che, di fatto, concede la possibilità di svolgimento solo alle manifestazioni in forma statica.

A malincuore ci vediamo costretti – commenta De Venutiper evidenti motivi a dover rimandare l’evento. Ci dispiace per i tanti nostri affezionati e ringraziamo comunque partner e pizzaioli coinvolti, i quali avevano risposto con grande entusiasmo al nostro invito. Ci impegniamo fin da subito per poter offrire una grande edizione de La Città della Pizza 2021, ovviamente augurandoci innanzitutto che questo momento difficile diventi al più presto, per tutti, solo un lontano ricordo”.

La manifestazione interamente dedicata al prodotto made in Italy per eccellenza, da anni era diventato tappa fissa per tutti gli appassionati di arte bianca a Roma, ma non solo. Lo scorso anno, infatti, La Città della Pizza aveva fatto tappa anche a Milano, negli spazi della Fabbrica Orobia, portando all’ombra del Duomo i migliori professionisti del settore, provenienti da ogni parte d’Italia.

Ancora una volta, dunque, il Covid insieme al recente e rapido aumento dei contagi nel nostro paese, hanno messo i bastoni tra le ruote al normale svolgimento delle attività quotidiane e degli appuntamenti conviviali, sempre tanto attesi dai cittadini.

E questa è solo l’ultima delle manifestazioni che, negli ultimi mesi, sono state costrette a fermare le macchine e a rimandare tutti gli eventi in programma. Già Vinitaly aveva dato appuntamento al prossimo anno, così come FIVI Mercato dei vini e dei vignaioli indipendenti che, quest’anno, avrebbe compiuto ben 10 anni. Stessa sorte per Maestro d’olio in Florence e Viniveri, la storica manifestazione italiana di vini e prodotti alimentari ottenuti da processi naturali (ve ne avevamo parlato qui).

Insomma, nella speranza di tornare presto alla normalità, gli amanti della pizza dovranno aspettare ancora un anno per partecipare all’evento che, tradizionalmente, riunisce sotto lo stesso tetto i fan della pizza napoletana, di quella italiana e di quella gourmet tra degustazioni, workshop, cooking show e laboratori didattici.

Appuntamento dunque ad aprile 2021 sempre negli spazi del Ragusa Off di Via Tuscolana a Roma.