Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 22 Settembre 2021

Milano Design Week 2021: tutti gli eventi per i food lovers

Bellezza, arte, cultura, architettura ma anche food & beverage. All’ombra del Duomo ha preso il via la 60esima edizione della Milano Design Week e noi abbiamo raccolto tutti gli aventi da non perdere per gli amanti del buon cibo.

Milano Design Week 2021: dal 4 al 10 settembre, le eccellenze del mondo food&beverage incrociano il loro percorso con la 60° edizione del Salone del Mobile. E da sempre il Fuorisalone è un grande must per tutta la città di Milano che si riempie di bellezza e di arte con designer, architetti, appassionati d’arte e di cultura, e anche di food e food design. Ecco perché è stato chiamato “Supersalone” (così è stato definito il Salone internazionale del Mobile dopo questo lungo stop).

DFood, Design About Food

Per l’occasione nasce proprio un distretto dedicato al food, ovvero Dfood, Design about food: l’iniziativa prende forma nel quartiere Sarpi, con diverse tavole rotonde sui temi del latte, del fieno o sui legumi come materia prima di design. E dall’happy hour tanti laboratori gastronomici di quartiere, come quello del panificatore Davide Longoni.

Taste for design

Taste of Milano diventa Taste for design: crea un percorso del gusto in partnership con le più importanti destinazioni del Fuori Salone di Milano e con l’abbinamento di Martini Fiero, il nuovo cocktail di casa Martini.

Design Variations

Design Variations 2021 a Palazzo Litta, il cortile d’onore diventa una spiaggia attraverso l’interpretazione dello studio portoghese Aires Mateus. E qui Taste of Milano presenta la Taste beach box per una contaminazione di sapori che ricorda profumi e gusti tipici dell’oceano e della spiaggia. Poke tipiche hawaiane di Maui Poke, mentre Cioccolatitaliani regala un cono croccante con cioccolato fuso all’interno per un cremosissimo gelato.

TAM Teatro Arcimboldi Milano presenta Vietato l’ingresso, I luoghi segreti dove nasce la magia

Il progetto vede prestigiosi studi dell’Interior design milanese dare nuova vita ai diciassette camerini del teatro, luoghi magici e segreti dove attori, cantanti, ballerini, musicisti si preparano ad entrare in scena.
Grazie a due chef d’eccezione come Tommaso Arrigoni (Ristorante Innocenti Evasioni e firma di T’AMO Bistrò, il nuovo ristorante che inaugurerà il 1 ottobre al Teatro degli Arcimboldi ) e Roberto Okabe (Finger’s e firma del nuovo sushi bar che aprirà presso il foyer del teatro dal 23 settembre ) viene presentato il menu Remembering Taste of Milano per un vero e proprio inno alla storica manifestazione che celebrava l’alta ristorazione.

Design Happening by Taste of Milano in partnership con MIA Photo Fair

Tre happening in tre importanti gallerie della città: Galleria Gaburro, STill Fotografia, Galleria Paola Colombari. Il pubblico è invitato a scoprire le esposizioni mentre degusta una proposta food ideata dal culinary hub Farm65 e Stefano Callegaro, vincitore della 4 edizione italiana di Masterchef, ex rugbista professionista.

Superstudio Più presenta Superdesign Show

Il progetto punta al riconoscimento del valore della creatività delle donne nei campi del design, dell’architettura, dell’arte dove eccellono nomi noti e
protagoniste meno conosciute, ma di grande talento.
Nell’esposizione Outdoor generation, Taste of Milano in collaborazione con Fatto Bene burger propone una selezione delle migliori proposte 100% Made in Italy: hamburger interpretati alla maniera italiana in abbinamento a Patatas Nana.

Brera Design District

Brera si trasforma in un giardino urbano nella piazza e chiostro della chiesa di San Marco, una foresta disseminata di soluzioni scenografiche e arredi outodoor di design, e tra un rinfresco in serra e un aperitivo sull’erba vengono offerte agli spettatori bollicine e cedrata Tassoni. Verranno presentate, in degustazione gratuita aperta la pubblico le nuove linee di macchine da caffè Officina Faber, con piccole rifiniture in ottone e le cialde in edizione limitata, le Pro Supreme e Army Collection.

Vincenzo del Monaco e lo chef Andrea Berton

Il 7 e 8 settembre sarà possibile ammirare una selezione di opere scultoree di Vincenzo Del Monaco architetto e designer pugliese di Grottaglie. Lo chef stellato Andrea Berton lo conosce durante un soggiorno alla Masseria Bagnara Resort & Spa a Marina di Lizzano e gli commissiona una selezioni di oggetti che andranno a comporre una mise en place formata da segnaposto, posa posate, vassoi di varie dimensioni, porta sfoglie e porta grissini, ciotole e porta pane.

Una delle opere più famose, il Toro, compie dieci anni e per l’occasione verrà presentato MIURA, un “toro rinnovato”, creato dall’artista per rispondere da una rinnovata necessità espressiva, segno dei tempi che lo confermano come simbolo di energia vitale e resilienza. Il percorso artistico ha portato le opere di Del Monaco anche sulle tavole dei ristoranti più prestigiosi del mondo: in questi due giorni sarà possibile degustare un menu creato in onore del Toro dallo chef Andrea Berton.

Eataly e Refettorio Ambrosiano

Eataly chiama quattro illustratori che hanno firmato le varie vesti del chiosco all’esterno insieme a quattro giovani illustratrici emergenti a decorare degli oggetti: nascono così otto capolavori Kartell, reinventati da Illustri e dalle Giovani Illustri. Resteranno in esposizione negli spazi interni di Eataly Milano Smeraldo, in piazza XXV Aprile, fino al 15 settembre, quando saranno messi all’asta su Charity Stars. Il ricavato andrà a sostegno del Refettorio Ambrosiano di Milano, un luogo dove solidarietà e arte si incontrano nella convinzione che la bellezza, in ogni sua forma, possa diventare strumento per riconoscere la profonda dignità della persona.

Free drink by Monkey 47 al Bosco Verticale

Fino al 10 settembre all’ombra del Bosco Verticale troverete un caravan vintage trasformato in cocktail bar on the road. Chiunque potrà assaggiare MONKEY 47, il gin della Foresta Nera che ha dedicato a Milano un cocktail fresco e rigenerante. Bosco Liquido ispirato all’architettura del grattacielo verdeggiante che lo sovrasta, viene abbinato a un assaggio di ‘cemento edibile’ creato per l’occasione da Twinfood Catering d’Artista accompagnato con musica che spazia dal soul al pop, dal funk allo swing.

Rana da Marras da colazione a cena

Per il Fuorisalone 2021 torna anche il Temporary Bistrot & Restaurant Famiglia Rana, fino al 10 settembre lo troverete all’interno dello show room Nonostante Marras. L’iniziativa, nata dalla creatività delle famiglie Rana e Marras, è alla sua terza edizione e si può provare colazione, pranzo, aperitivo e cena in una delle location estrose della moda.

Il gelato estetico

Nelle gelaterie di Gusto 17 sono stati creati appositamente per celebrare la design week milanese gli “Stecchi Pantone” : una limited edition bi-color che unisce due eccellenze italiane: design e food. Un “aesthetic gelato” senza l’utilizzo di coloranti, conservanti o addensanti artificiali.

Chef Ambrosino per la sostenibilità

Il ristorante 28 Posti, in zona Porta Genova, rinnova l’invito a un designer della scena internazionale a realizzare un menù a quattro mani con lo Chef Marco Ambrosino. Con il food designer spagnolo Martí Guixé lo Chef Ambrosino progetta una cena-manifesto in cui sia gli oggetti che il menù rielaborano in chiave simbolica i concetti di sostenibilità ambientale, economica e sociale, dimostrando come attraverso un modello di ristorazione sostenibile sia possibile contribuire positivamente alla lotta allo spreco alimentare: è possibile prenotare questa particolare cena fino al 12 settembre.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con gli studenti del Master in Food Design and Innovation della Scuola Politecnica di Design SPD. Per le ricette, Marco Ambrosino sviluppa le tematiche affrontate dalla sua cucina e realizza i suoi piatti con prodotti a basso impatto ambientale, selezionando produttori rispettosi degli ecosistemi e della biodiversità e utilizzando ingredienti attenti ai bisogni locali e alla valorizzazione del territorio.