Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 05 Luglio 2020

Tutto il delivery che volete a Milano

delivery milano

Tanti ristoranti, pasticcerie e bar costrette a chiudere si sono presto riconvertiti nel delivery. Così Milano rimane sempre la capitale del food (ora d’asporto).

Delivery sì, anche di lusso. La Milano da bere ha riconvertito il piacere della convivialità fuori a quella a casa. Tra i primi ad attivare la consegna a domicilio nella zona rossa sono stati a Milano Wicky Priyan, il ristorante di alta cucina fusion, che si fa conoscere con uno sconto del 10% sul prezzo in carta e un packaging biodegradabile e a Il Moro con la cucina siciliana rivisitata dei fratelli Butticè.

Daniel Canzian ha lanciato quattro speciali menu completi anche di grissini, amouse bouche e piccola pasticceria, proprio come essere al ristorante da 50, 55, 60 e 70 euro oppure il finger food da abbinare all’aperitivo a 10 euro per un minimo di due persone. Il laboratorio del ristorante Da Giacomo in via Pasquale Sottocorno continua a sfornare delizie, con tanto di “servizio di vicinanza” gratuito per gli anziani del quartiere.

Street food e hamburger gourmet firmati dallo chef Eugenio Roncoroni di Al Mercato, da ordinare sia a pranzo che alla sera. E per chi ama la classica cucina milanese la storica Trattoria Masuelli San Marco ha dedicato alcuni dei suoi piatti più ordinati al delivery.

Cosaporto.it (ve ne avevamo parlato qui) consegna specialità gourmet, insieme ai dolci di alcuni tra le migliori pasticcerie di Milano e ha istituito una sezione gourmet dedicata agli aperitivi degli chef preferiti: dall’happy hour palermitano di Filippo La Mantia agli sfizi di Roberto Rinaldini.

Winelivery è il servizio per l’aperitivo che porta a casa persino il ghiaccio tritato entro 30 minuti dall’ordine. L’orto di Jack consegna gratuitamente frutta e verdura in tutta Milano e nell’interland.

Voglia di pizza?  Con il progetto “Pizza buona 2 volte” di Eataly fino 31 marzo per ogni pizza venduta verrà devoluto 1 euro al Sacco di Milano. Pizzium ha potenziato il servizio già in essere nelle pizzerie di via Anfossi, via Procaccini, via Vigevano e via Doria. Servizio attivo anche per il nuovo Così fa Antonino Esposito e per le pizzerie Giolina e di Marghe che hanno attivato il servizio sia a pranzo che alla sera. Crosta di Simone Lombardi in via Bellotti intanto ha attivato una raccolta fondi sulla consegna: 1 euro aggiunto al conto dal cliente e uno dalla pizzeria  per sostenere la ricerca del reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco.

Se avete voglia di un avocado burger, un sushi o di una specialità al tè matcha, Macha Caffè garantisce per l’emergenza il 20% di sconto tramite Deliveroo e la consegna a 1 euro con Glovo. Dalla storica pasticceria Martesana potrete soddisfare la vostra voglia di torte, pasticcini e monoporzioni. Persino un dolce dedicato alla festa del papà: una sorta di medaglia, un disco di pasta frolla aromatizzato alla vaniglia e limone con un decoro di pasta di zucchero.