Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Azimut Enosteria: ristorante e pizzeria a San Salvatore Telesino con i prodotti dal “km vero”

azimut

Prodotti di qualità, locali ma non solo, impasti a lunga lievitazione (anche ai cereali) e vini del territorio. A San Salvatore Telesino, Azimut propone una pizza senza limiti geografici ma sempre all’insegna della stagionalità.

Azimut nasce 20 anni fa come pub con musica dal vivo il venerdì. Dopo una lunga chiusura, ho riaperto 3 anni fa e il locale ha seguito la mia evoluzione. Gli ho dato infatti una connotazione diversa, più adulta. L’ho adattato alla mia crescita”, commenta il patron di Azimut Enosteria, Claudio di Brigida.

Situato a San Salvatore Telesino (BN), il locale è stato sin dall’inizio, una destinazione molto amata dalla clientela locale che ne apprezzava i prodotti ma anche l’atmosfera al contempo informale e festaiola. Ed è (ri)tornato a nuova vita con una proposta, tutta nuova, che parla il linguaggio dell’ospitalità e della contemporaneità, riaccendendo così la nota insegna.

L’evoluzione ha riguardato anche l’immagine del locale: progettato in ogni particolare, dall’arredamento alla ricerca dei materiali, l’estetica e design sono funzionali ad agevolare il lavoro di ogni collaboratore.

La proposta gastronomica

La formula si sviluppa attorno alla possibilità di scegliere tra il ristorante, caratterizzato da una proposta classica ma con un pizzico di contemporaneità, e la pizzeria con i due impasti, classico e ai cerali (il giovedì).

Sono sempre stato vicino a questo mondo, soprattutto da consumatore, ancor prima che da professionista. – commenta Claudio. – Con il tempo si è quindi sviluppata l’esigenza di avvicinarmi sempre più alla ristorazione. Il mio amore per il cibo e il buon bere mi porta infatti a ricercare materie prime e novità”.

La scelta della carta delle pizze è giusta, genuina, fresca, attuale, nell’ottica della condivisione, della conoscenza del territorio e con qualche spinta che, di certo, non vuol essere un punto di arrivo.

Noi siamo kilometro vero: se c’è un prodotto che apprezzo ma non è della zona perché me ne devo privare? È chiaro, valorizzo sempre gli autoctoni del mio territorio, ma non mi piace avere limitazioni dettate anche e soprattutto da mode”, commenta il patron.

Tutte le pizze, caratterizzate dal loro scenografico e soffice cornicione alveolato, rispettano la stagionalità dei prodotti garantendo così qualità e sapori nel piatto.

Faccio un impasto indiretto con biga che fermenta dalle 16 alle 24 ore, – spiega il giovane pizzaiolo napoletano Gennaro Frezzetti -. Lo reidrato al 70-72% e lo faccio maturare in frigo, complessivamente sono circa 48 ore totali tra le varie fasi. Sono convinto che la pizza debba avere una buona fermentazione per avere un’ottima lievitazione”.

La sua pizza rappresenta una tradizione che cambia: di base è napoletana ma con una cottura un po’ più lunga e una fragranza esterna appena percettibile, accompagnata da una spiccata sofficità interna. Il disco di Gennaro è sicuramente un prodotto in evoluzione, contemporaneo e che lo rappresenta.

Le pizze

Azimut è la pizza più richiesta nel locale: fior di latte di Agerola, patate cusanesi al forno, pancetta e provola. Appagante alla vista, è un concentrato di sapore. La Norcina, con fiordilatte di Agerola salsiccia fresca, funghi e tartufo, è una pizza sicuramente efficace e tanto golosa. Proposta intrigane è invece la Baccalà, con fiordilatte di Agerola e scarola. La pizza fuori carta, asparagi, pancetta e fiordilatte, è appetitosa con sostanza che sprizza da tutti i pori.

In abbinamento, l’offerta di una cantina con vini prevalentemente campani e incursioni estere.

Tanta passione, tanti sacrifici ma soprattutto tanto amore per il lavoro che si sta svolgendo. Sono questi i valori che caratterizzano l’enosteria Azimut e che la faranno sicuramente andare lontano.

Info utili

Azimut Enosteria

Via Sant’Andrea, 35, San Salvatore Telesino (BN)

Tel: 338 595 9486

Pagina Facebook