Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Martedì 26 Marzo 2019

Marzo 2019: gli appuntamenti che meritano una visita (o due)

marzo 2019

Il freddo è (quasi) finito. Le giornate si sono fatte più lunghe e gli alberi cominciano a rifiorire. È il segno che la primavera sta tornando a colorare le strade e i parchi delle nostre città. E mentre i fiori sbocciano e la natura si prepara a farci ammirare le sue bellezze, la lista degli eventi in agenda continua ad allungarsi.

Marzo non ci lascerà a bocca asciutta. Tra birre artigianali, calici di bollicine e vini naturali, gli appuntamenti dedicati al buon bere saranno tantissimi come anche gli eventi incentrati sul cibo di qualità. Dal nord al sud Italia, abbiamo selezionato per voi le kermesse del mese che meritano una visita (o due).

Festa delle birre artigianali, Eataly Roma

Al via la settima edizione della Festa delle Birre Artigianali. Dal 1 al 3 marzo, Eataly Roma ospiterà infatti decine di birrifici artigianali provenienti dall’Italia e dall’estero. Ospitata fra il primo e il terzo piano, sarà la prima kermesse dedicata alla birra dopo il restyling, che ha visto nascere un Eataly Tutto Nuovo, il cui progetto si è concentrato proprio sulla birreria e sul birrificio che produce 50.000 litri di birra l’anno.

Ad aprire l’evento, il tradizionale Ballo delle Debuttanti, in cui Andrea Turco, fondatore e ideatore di Cronache di Birra, presenterà le birre inedite del 2019. Sempre venerdì, alle 19,30, nella nuova birreria, l’Unione Degustatori Birra introdurranno i partecipanti al mondo delle birre estere scelte da BeerFellas, azienda che importa e distribuisce birre, sidri e distillati selezionati, che per l’occasione racconterà il mondo del cask ale e aprirà uno dei suoi fusti.

Ma non è tutto. In programma anche giochi, incontri, beer talk, tour e degustazioni di birre a cura di esperti del settore, musica dal vivo. Non mancheranno gli abbinamenti food con ribs di maiale, burgers e pulled pork ma anche arrosticini, patatine fritte, olive ascolane e tanto altro.

Programma completo sul sito.

Whisky Festival, Roma

Al Salone delle Fontane dell’Eur torna, il 2 e il 3 marzo, l’ottava edizione del festival dedicato ai migliori Whisky al mondo. Appuntamento imperdibile per esperti del settore e semplici appassionati, il Whisky Festival si conferma un evento ricco di degustazioni, masterclass, seminari sulla mixology, incontri e, per il secondo anno consecutivo, stand dei migliori cognac e armagnac con l’obiettivo di creare appuntamenti ad alto contenuto di “spirito”. Non mancherà l’area Cocktail Bar rappresentata da quattro note realtà romane (Jerry Thomas Speakeasy, Drink Kong, Argot e Freni e Frizioni) e quella food. Ampio spazio sarà dedicato anche alle bottiglie rare. In occasione del Festival sarà anche presentato, come ogni anno, il nuovo imbottigliamento ufficiale in serie limitata di Roma Whisky Festival, che quest’anno vedrà il whisky scozzese Caol Ila protagonista. 

Info e programma completo alla pagina Facebook.

Live Wine, Milano

marzo

Il 3 e 4 marzo i vini naturali sbarcano a Milano, negli spazi di Palazzo del Ghiaccio, per un grande evento aperto al pubblico tra degustazioni, momenti di approfondimento e incontri con i produttori. Non mancheranno incontri e degustazioni guidate ma anche tavole rotonde come quella condotta da Valerio M. Visintin in programma lunedì 4 marzo alle 14:30. Non è tutto. Durante la due giorni infatti, l’intera città verrà coinvolta con eventi Fuori Salone davvero eccezionali.

Programma completo e biglietti sul sito.

VAN Vignaioli Artigiani Naturali a Roma

50 vignaioli da Italia, Francia, Spagna, Austria, Germania e Slovenia, oltre 250 vini in degustazione con possibilità di acquisto direttamente dalle mani del produttore. Torna con numeri record a Roma, il 9 e 10 marzo, all’interno della Città dell’Altra Economia di Testaccio, la nona edizione della fiera dei “poeti contadini”. In crescita di anno in anno, la fiera ha come scopo principale la diffusione della conoscenza dei vini naturali e le scelte ecologiche ed etiche che li contraddistinguono, divulgandone la filosofia di produzione tramite il contatto diretto tra vignaioli, appassionati ed operatori.

In un periodo di grande fermento e attenzione verso i vini naturali, la fiera VAN conferma la propria peculiarità proponendo esclusivamente produttori artigianali e naturali selezionati in base ai criteri della carta d’intenti dei Vignaioli Artigiani Naturalipiccole aziende artigiane che garantiscono la cura personale di tutta la filiera di produzione, con vini ottenuti da uve biologiche o biodinamicheraccolte manualmente, la cui fermentazione è spontaneasenza l’aggiunta di alcun additivo senza trattamenti fisici invasivi. L’impegno dei “poeti della terra” è quello di essere espressione del territorio che coltivano, della sua storia, della sua tradizione e cultura vitivinicola, attraverso i loro nettari unici ottenuti senza compromessi nel rispetto della natura.

Info e programma sul sito.

Taste, Firenze

Le eccellenze enogastronomiche tornano a Firenze per la quattordicesima edizione di Taste, il salone organizzato da Pitti Immagine. Dal 9 all’11 marzo, saranno oltre 400 le aziende in mostra. Tema di questa edizione: Pianeta Pane, un viaggio alla riscoperta di questo alimento antico con un forte valore sociale, di condivisione e aggregazione. Durante la tre giorni non mancheranno i laboratori, i talk show e i momenti di approfondimento. Focus anche sul sociale e sulle iniziative di beneficenza degli chef. Massimo Bottura e Massimiliano Alajmo, interverranno sul palco domenica 10 marzo per raccontare i loro progetti: Refettorio Ambrosiano e Gusto per la ricerca. Immancabili gli appuntamenti FuoridiTaste che animeranno tutte le vie della città.

Programma completo sul sito.

Pasta e Pomodoro, Barbieri 23, Roma

Nel nuovo ristorante capitolino, alle spalle del Teatro Argentina, il 14 marzo andrà in scena Pasta e Pomodoro, una serata speciale con i pomodori dell’Azienda Agricola Travaglini e la pasta del Maestro Mauro Secondi. Per celebrare uno dei connubi più iconici della cucina mediterranea, lo chef Giorgio Baldari ha ideato un menu davvero esclusivo. Si partirà con la Frittata di gnocchi con pomodoro “Mezzotempo” e con un Sigaro di sfoglia al nero di seppia, foie gras e ketchup di pomodoro “Spaccatella” e mosto cotto. Spazio alla portata principale, il Timpano di pasta con pomodoro pera d’Abruzzo. Chiude in dolcezza il dessert: Pacchero fragoloso con gelato al fiordilatte nobile e coulis di datterino rosso. Ai piatti saranno abbinati due grandi vini: Trebbiano e Montepulciano d’Abruzzo della Cantina Gentile.

Per informazioni e prenotazioni: 06.68807047 – 331.2713786

So Good, So Green, Milano

Saranno presentati a Milano il prossimo 13 marzo, i due cicli di eventi dedicati al cibo e alla sostenibilità organizzati da Volvo Studio Milano for Taste, uno dei quattro filoni tematici insieme ad Arte, Musica e Design. Ospiti d’eccezione lo chef Claudio Sadler e Lisa Casali, scienziata ambientale, blogger e scrittrice esperta di alimentazione e cucina sostenibile. Lo chef stellato presenterà “Schiscetta 2.0”, le tecniche più innovative e tutti i segreti e le ricette per reinventare la pausa pranzo in modo più gustoso e creativo. La Casali invece presenterà “La sostenibile leggerezza del cibo”, con consigli, trucchi e ricette per una cucina sorprendente, buona e, soprattutto, senza sprechi.

Sagra della Seppia, Donnalucata (Ragusa)

Tutto pronto per la Sagra della Seppia. Dal 15 al 17 marzo, ben nove chef dell’Associazione Provinciale Cuochi Iblei saranno presenti alla storica sagra, nata più di 40 anni fa, con entusiasmanti laboratori del gusto, dalle 12:00 alle 19:00, interamente dedicati alle seppie, prodotto tradizionale del piccolo borgo siciliano.

È un piacere per noi partecipare con una nostra rappresentanza– dichiara il neo presidente Carmelo Floridia-. Contribuire alla valorizzazione del territorio ibleo e dei suoi prodotti è per noi fondamentale così come alimentare lo spirito associativo: insieme, facendo gruppo, possiamo promuovere davvero la provincia di Ragusa. Lo faremo innanzitutto nei prossimi giorni, nella Sagra della Seppia con i laboratori del gusto, ma non mancheranno tante altre iniziative che a breve ci terranno impegnati insieme”.

Si inizia venerdì sera con lo chef Marco Failla che preparerà la “Seppia farcita con ricotta, pancetta croccante e limone caramellato”. Il sabato a pranzo ci sarà chef Triscia Vinzi con l’”Insalata di seppia su zuppa di pomodoro sicula, passiluna, burrata e gota crunch” insieme allo chef Salvo Vicinale con i suoi “Riccioli di seppia scottati su crema di mandorle al limone, nero e olio al basilico”. Sempre sabato ma di sera sarà la volta dello chef Massimo Schininà con il “Ncucciatu” mantecato al nero con seppie, zucchine e salsiccia chips” e dello chef Michelangelo Mollame con una “Cruditè di seppia aromatizzata al lime su crema di macco di fave, ricotta di bufala e polvere di nero di seppia”. La domenica a pranzo protagonisti saranno lo chef Riccardo Cilia con le “Tagliatelle di seppia, finocchio, mango e schiuma di pompelmo” e dello chef Luca Giannone che preparerà invece una “Tagliatella di seppia saltata aglio, olio e peperoncino servita su crema di zucca, lenticchia soffiata e carbone di olive”. Infine la domenica sera lo chef Angelo Di Tommasi preparerà la “’Mpanata di seppia aperta (cestello di Timilia, seppia con pomodoro datterino di Scicli, passolina, finocchietto selvatico, risotto al nero, mollica tostata) mentre chef Gaia Iurato realizzerà una “Polpettina di seppia, cuturro e mandorle, piselli, crema di ricotta, cipolla allo zafferano, pomodoro datterino soleggiato”.

Una tre giorni in cui sua eccellenza la seppia verrà valorizzata attraverso la rielaborazione creativa di piatti tradizionali da parte di chef di tutto rispetto- aggiunge Gianni Voi, patron della manifestazione-. L’impegno, da parte mia, è quello di dare continuità a questa iniziativa che appartiene all’immaginario e all’identità del territorio, facendola tornare grande e in grado di richiamare un turismo attento e sensibile alla valorizzazione dei prodotti tipici della nostra generosa Sicilia”.

Festival Internazionale dello Street Food 2019, Roma

Sarà lo street food internazionale il protagonista della manifestazione che andrà in scena dal 15 al 17 marzo in Piazzale della Radio a Roma. L’evento, ideato ed organizzato da Alfredo Orofino, un giovane imprenditore torinese con una grande passione per la cucina di qualità, vedrà la partecipazione di 30 food truck provenienti da tutta Italia con le loro prelibatezze enogastronomiche all’insegna della qualità e realizzate con estrema professionalità. Non mancherà la birra artigianale realizzata da microbirrifici italiani e internazionali.

Programma e dettagli alla pagina Facebook.

Cena a 4 mani: In Fucina ospita Host, Roma

Per festeggiare i dieci anni di attività, Edoardo Papa, chef patron di In Fucina, ospita Alessandro Capponi, chef del ristorante Host di Fiumicino (ve ne avevamo parlato qui) per una serata imperdibile dedicata alla cucina di mare. Martedì 19 marzo, i due cuochi si alterneranno in cucina preparando piatti incredibili, all’antipasto al dolce. Spazio anche al divertimento e al gioco con momenti di improvvisazione culinaria: Edoardo creerà una pizza live con gli ingredienti proposti da Alessandro (crostacei, gamberi di paranza, nero di seppia e foglie di ostrica); Alessandro comporrà un primo con gli ingredienti forniti da Edoardo (tonno, capperi, olive e pomodori).

Costo della serata: 49 euro a persona, abbinamento con i vini dell’azienda Di Prisco inclusi.

Info e prenotazioni: 065593368.

SoloVino 2019

Il 23 marzo 2019 a Santo Stefano Roero (Cn) si brinda a SoloVino: una giornata di degustazione, street food che ben rispecchia la gastronomia locale. Tema di quest’anno, Vini Cugini, ovvero vini che nascono dalle stesse uve, o meglio da vitigni con lo stesso Dna ma che cambiano il nome o sono diversi per biotipo. SoloVino 2019 sarà dunque l’occasione per assaporare vini prodotti da vitigni uguali ma nati in terroir diversi. I vitigni coinvolti sono il moscato siciliano e piemontese, l’ansonica toscano e l’inzolia siciliano, il nebbiolo in tutte le sue espressioni piemontesi (di Langa, Roero, e spanna del nord Piemonte) nella sua forma valtellinese (chiavennasca) e valdostana (picotendro), il pinot nero di Piemonte, Toscana e del Palatinato tedesco, la favorita piemontese, il vermentino sardo e il pigato ligure e, ultimo, ma non meno importante, il sangiovese di Romagna e Toscana.

Info e dettagli sulla pagina Facebook.

Identità Golose, Milano

identità golose milano

Torna, dal 23 al 25 marzo, al MiCo di Milano, Identità Golose, la kermesse dedicata alla buona cucina giunta alla sua quindicesima edizione. Tema del 2019 sarà Costruire Nuove Memorie, sogno di tutti gli chef, pasticceri, pizzaioli, artigiani, gelatieri che pensano e scrivono nuovi piatti, con la speranza che diventino nuove memorie collettive, nuove tradizioni. Il programma sarà davvero ricco di eventi e volti noti della ristorazione da Carlo Cracco ad Antonia Klugmann, da Massimo Bottura a Davide Oldani, Andrea Berton e Heinz Beck.

Programma completo sul sito.

Bollicine in Villa, Venezia

 Al via la terza edizione di Bollicine in Villa, con il meglio della produzione spumantistica italiana e internazionale. Il 23 e il 24 marzo, nella prestigiosa Villa Farsetti, saranno ospitate le migliori etichette sul mercato. Dai vitigni autoctoni e alloctoni a quelli internazionali, biologici, biodinamici, naturali e convenzionali, dalla pianura alla montagna (da viticultura eroica), dai vignaioli indipendenti e piccole realtà emergenti a quelle già affermate. Sarà un’opportunità per imparare e provare le differenze tra vini frizzanti e spumanti, da Metodo Classico o Metodo Martinotti Italiani e i principali spumanti europei: Champagne e Cremant Francesi, Cava Spagnoli e poi Spumanti da Slovenia, Germania, Austria. Il tutto sarà accompagnato da cibi e prodotti gastronomici tra i più interessanti del nostro territorio.

Informazioni e programma sulla pagina Facebook.

Benvenuta primavera – Ponte Milvio, Roma

A Ponte Milvio, nel cuore della movida capitolina, domenica 24 marzo si festeggia la primavera con le proposte gastronomiche di Malandros Botega de Tapas e Meaters Brace Bar  e la prima festa per far conoscere tutti gli eventi “i viaggi intorno al mondo della Food Gallery”. Dalle ore 18 si potranno assaggiare gratuitamente tutte le golosità in menu, fino ad esaurimento scorte. Via libera dunque a tapas, calici di vino e ricette dal mondo, perfette per un aperitivo in compagnia.

Programma completo e dettagli alla pagina Facebook.

Lombardia Beer Fest

Al via la quinta edizione di Lombardia Beer Fest, l’evento interamente dedicato alla birra artigianale. Dal 28 al 31 marzo, la Piazza della Regione Lombardia si trasformerà nella capitale della cultura birraia italiana tra corsi, laboratori gratuiti per imparare tutti i segreti della birra, degustazioni e street food proposto da 7 variopinti food truck. Non mancherà l’intrattenimento musicale con dj set live per tutta la manifestazione. 15 saranno i birrifici presenti, provenienti da diverse regioni italiane, isole comprese.

Info e programma completo sul sito.

IX Mostra Mercato del Tartufo Marzuolo, Volterra

Sabato 30 e domenica 31 marzo si rinnova a Volterra (PI) l’attesissima Mostra Mercato del Tartufo Marzuolo, appuntamento alla sua nona edizione che celebra i sapori del territorio in un fine settimana di gusto e divertimento pensato per tutta la famiglia. Cuore della manifestazione le Logge del Palazzo Pretorio di Piazza de’ Priori, dove per due giorni (sabato dalle 15 alle 20, domenica dalle 10 alle 20) sarà possibile conoscere ed acquistare il meglio delle specialità del paniere locale – oltre al tartufo anche formaggi, olio, vino, birra, salumi, dolci – raccontate direttamente dai produttori. In programma anche mostre fotografiche e sensoriali, convegni ed eventi collaterali dedicati ad adulti e bambini.

Programma completo sul sito.

Mese dei Frantoiani e dell’Olio, Fico Eataly World, Bologna

Per tutto il mese di marzo, Fico celebra l’olio extravergine di oliva, uno sei simboli e dei tesori della gastronomia nostrana. L’Italia è infatti il secondo produttore in Europa e nel mondo con una produzione nazionale media di oltre 464mila tonnellate, due terzi delle quali extra vergine, e con ben 41 denominazioni DOP e un’IGP. Ed è per questo che, dal 2 al 24 marzo, si potrà degustare l’olio d’oliva insieme ai sottoli, espressione della nostra tradizione contadina, nei piatti dei punti ristoro di Focp con il Giro degli oli e dei sottoli: tagliere con cipolline borettane in agrodolce, passatelli asciutti con asparagi e fiori di zafferano, focaccia con olio evo pugliese farcita con stracciatella, friarielli e pomodori secchi sottolio, gnocchi sardi ai funghi porcini, parmigiano e olio aromatizzato al tartufo, spaghetti alle alici sott’olio, olive di Taggia e pane croccante all’aglio, patata al cartoccio ripiena con scarola, olive taggiasche, capperi e acciughe, misticanza,  carciofi  sott’olio, semi e sfoglie di carasau.

Ma non è tutto. Il 16 e 17 marzo, in collaborazione con Slow Food, Associazione Pandolea – Donne dell’Olio e Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori, andrà in scena il mercato dei frantoiani e delle aziende premiate da Slow Food nell’edizione del 2019 della guida degli Extravergini (che sarà presentata in anteprima il 17 marzo alle ore 11), con un esclusivo Oil Bar che offrirà degustazioni guidate dei migliori oli italiani, in diverse varietà regionali.

Il 23 e 24 marzo invece sarà la volta di Verdure in Vetro, il mercato delle migliori verdure sottolio provenienti dalle piccole produzioni artigianali italiane, da gustare e votare.

Programma completo sul sito.