Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Lunedì 28 Novembre 2022

Roma: apre Senza Spine, il primo street food di pesce del Parco Appio

Senza Spine

Negli spazi di Parco Appio, nel rigoglioso parco di fronte alla Fonte dell’Acqua Egeria, ha aperto Senza Spine, il primo street food di pesce targato Fabio Di Vilio e Federico Feliziani.

Sull’Appia c’è tanto verde e, si sa, a chi è romano basta vedere un po’ di natura per sentirsi meglio. In estate questa dinamica si moltiplica all’ennesima potenza perché il caldo cittadino e l’afa metropolitana fanno anelare alla frescura naturale più che a refrigeri da aria condizionata o simili. Uscire di casa per affrontare le alte temperature diventa stimolante però se ci sono posti immersi nella vegetazione localizzati nel contesto urbano e non a km di distanza dalla città, proprio come è Parco Appio, un luogo adatto per andare a bere o mangiare nella frizzante estate capitolina immerso nella bellezza di quel “fazzoletto” – ben 12.000 ettari di terreno – di parco adiacente alla Fonte dell’acqua Egeria, un luogo polivalente che offre oltre all’amato spazio all’aperto nella frescura vegetativa di cui sopra, anche tanto intrattenimento e tanto buon cibo.

All’indirizzo di maggiore attrattiva, l’Elementare all’aperto (gemella della sede trasteverina aperta invece tutto l’anno) si aggiunge in questa nuova stagione Senza Spine-Osteria di mare, un chiosco di pesce street food gestito da Fabio Di Vilio, già chef de La Scialuppa da Salvatore di Fregene e nato dalla collaborazione con Federico Feliziani gestore di Parco Appio e proprietario de l’Elementare.

La proposta gastronomica

Dunque pizza tonda romana e scrocchiarella a firma di Mirko Rizzo e da oggi anche trattoria di pesce con proposta differenziata per il pranzo e per la cena.

A pranzo l’idea è quella di piatti veloci, che stuzzichino l’appetito e mettano con un boccone già “il mare addosso”, presente solo il sabato e la domenica spazia dalla semplice ma squisita bruschetta con le vongole alla pappa al pomodoro con maccarello in saor. Alici marinate e cartoccio di gamberina per i fritti, la proposta di un primo che vale tutti i primi classici di pesce: il Tagliolino ai lupini.

A cena la proposta si amplia ma resta snella e divertente, si può optare per il goloso French Toast con mozzarella, alici e pomodorini confit o per il nostrano Tramezzino con tonno alalunga e carciofini. Sempre in tema di piatti a base pane o lievitato c’è la rivisitazione del noto panino del North Carolina o Pulled Pork che in versione marina diventa il Pulled Tuna, il Bun con frittella di pesce e salmorillo o la Focaccia con ciauscolo di ricciola e stracchino.

E visto che “inforchettare” è importante la proposta per la cena in alternativa ai Tagliolini ai lupini è il Tagliolino al ragù di polpo. Un paragrafo a parte lo meritano le salse di Senza Spine che sono una la variazione della salsa per eccellenza la maionese in questo caso di cannolicchio e salsa bbq con le sarde di accompagnamento alle proposte special.

Per il beverage il parco è fornito di ben tre punti bar che possono soddisfare dalle bevande analcoliche alla bottiglia di champagne. Una menzione nella parte street food va alla volontà di non trascurare l’aspetto ecologico rendendo compostabile tutto il packaging che contiene le pietanze.

Info utili

Senza Spine, osteria di mare
Parco Appio –Via dell’Almone, 105 Roma
Aperture: giovedì – domenica dalle 19:00 alle 00:00; prevista, in seguito, apertura a pranzo il sabato e la domenica
Pagina Facebook