Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 12 Novembre 2019

Seacret, il nuovo ristorante capitolino celebra il mare

seacret roma

Cucina marinara, materie prime di qualità, pesci locali e vini d’eccezione. Questo è Seacret, nuovo indirizzo gourmet del quartiere Cipro di Roma

Ha inaugurato ufficialmente poche settimane fa, in via Marcantonio Bragadin, il nuovo ristorante targato Paolo Onorato e Fabrizio Zonnini.

Seacret (ve ne avevamo parlato qui) è un locale accogliente e luminoso, dal tocco moderno. L’atmosfera rilassante, ricreata grazie all’utilizzo di toni caldi come il panna e le varie tonalità del tortora e del marrone, permette di godere a pieno dei piaceri di una cucina gourmet, frutto di una costante selezione della materia prima e di un’attenta ricerca ai migliori metodi di cottura.

Punto di forza di Seacret è infatti la volontà da parte di Paolo e Fabrizio, che si dividono tra sala e cucina, di valorizzare il miglior pesce locale, fresco e di stagione, affiancato da una vasta gamma di pesci provenienti dai mari di tutto il mondo. Il risultato è un menu tutto da scoprire, come un tesoro nascosto all’interno di una grotta sottomarina.

Tra i piatti, possiamo trovare i grandi classici della tradizione marinara ma anche innovative e gustose rielaborazioni realizzate con pesci quasi sconosciuti o raramente proposti in Italia.

seacret roma
Paolo Onorato e Fabrizio Zonnini

Alzi la mano chi ha mai sentito parlare del Cobia, un pesce che proviene da riserve specifiche a Panama. Sano, privo di ormoni, coloranti e pesticidi, sostenibile ed allevato in un ambiente privo di stress, dalle carni morbide frutto di una frollatura lenta che lo rende estremamente gustoso al palato. Probabilmente il pesce del futuro in una cucina che si evolve anche nel rispetto dell’ambiente. E chi ha assaggiato, se non in qualche viaggio esotico, il Barracuda, pesce predatore dalla forma allungata e dalle muscolose carni bianche e con pochissime spineo il Centrolofo Viola, un pesce di profondità dalla grande stazza, dal caratteristico colore viola scuro, dalla polpa bianchissima simile alla cernia e dal gusto straordinariamente delicato?

Ecco, la cucina di Seacret, grazie a cotture lente e basse temperature, consente di conservare intatto il sapore, la delicatezza e la consistenza di questi pesci rari, proponendo piatti digeribili, ricchi di gusto e di sostanze nutritive grazie anche alla collaborazione di un medico nutrizionista.

Tra le proposte, imperdibili i crudi, freschi e di stagione, come la tartare di salmone con erba cipollina e pepe bianco su base di riso nero al limone, e le ostriche, selezionate dalla collaborazione con Oyster Oasis, azienda formata da un gruppo di professionisti italo francesi, che condividono con Paolo e Fabrizio la grande passione e la profonda conoscenza del prodotto.

Da provare “Non è catalana” con mazzancolle scottate su acqua di pomodoro e cipolla rossa deacidificata o ancora “Il vecchio e il mare” con cannolicchi gratinati sfumati al vino bianco e briciole di pomodoro.

Tra i primi, “Fine serata” Busiate Antico pastificio Morelli, totani, datterini gialli e rossi e cenere di olive oppure “Mare Forza 9”, spaghettoni monograno Felicetti Matt al ragù di fegato di merluzzo.

Tra i secondi, degni di nota “Seacret”, trancetto di Cobia all’anice stellato, i Calamari saltati con gota toscana, crema di pecorino e salicornia e il polpo arrosto servito con una gustosissima crema di castagne. Dulcis in fundo, “Bruno”, un bottone di pan di spagna al caffè glassato con crema di gianduia, foglia di Lamporecchio e meringa alla nocciola su briciole di curcuma.

Ad accompagnare il menu, una carta di vini straordinaria, selezionata da Fabrizio, grande sommelier, con una selezione di etichette di nicchia dal giusto rapporto qualità prezzo, che sposano perfettamente i sapori dei piatti.

Info utili

Seacret

Via Marcantonio Bragadin 13, Roma

Tel: 06 8666 0460

Orari: aperto dal martedì al sabato dalle 19:30 alle 23:00, domenica dalle 12:30 alle 15:00. Lunedì chiuso

Pagina Facebook