Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 20 Novembre 2021

Viaggi, week end e vacanze: 4 indirizzi di ristoranti vegetariani e vegani gourmet

Voglia di vacanze e, perché no, di una alimentazione 100% vegetale. Ecco alcune interessantissime proposte per chi è alla ricerca di ristoranti vegetariani gourmet.

In vacanza e con il caldo, viene ancor più voglia di coccolarsi a tavola, ma restando leggeri. Ecco perché abbiamo voluto darvi alcuni consigli, per unire alta cucina, benessere, gusto e relax! Ognuno di questi ristoranti vegetariani gourmet dimostra che la cucina vegetale non è affatto noiosa…anzi! E’ ricca di sfumature di sapore che fanno bene al corpo e all’anima.

Therasia Resort Sea & Spa – Ristorante vegetariano – I Tenerumi – Isola di Vulcano

Tra mare e cielo, sul promontorio dell’Isola di Vulcano, il Therasia Resort Sea & Spa domina terra e mare, inserendosi perfettamente nel paesaggio circostante. Per il reopening 2021 il resort inaugura 4 nuove Suite: la Vulcano, la Basiluzzo, la Filicudi e la Eolie, che entrano a far parte delle 12 diverse tipologie di camere. La vista panoramica sui Faraglioni e Lipari è il regalo più bello del risveglio nelle nuove suite. Queste sono caratterizzate da rilassanti colori tenui e inondate dal profumo dei fiori e dei frutti della macchia mediterranea che le circonda. Il Ristorante gourmet Il Cappero, 1*Michelin riapre quest’anno con la creatività del giovane Executive Chef Giuseppe Biuso. Ogni giorno un menù “a sorpresa” diverso, con la volontà di creare un viaggio gastronomico che, partendo dall’Italia, porta gli ospiti intorno al mondo.

In perfetta simbiosi con il ritmo vitale dell’isola è anche la nuova proposta del ristorante I Tenerumi, il primo vegetariano della destinazione, in cui arriva il nuovo Executive Chef Davide Guidara. Qui la sostenibilità è una vera e propria filosofia di vita. Questo grazie alla tutela della biodiversità e all’utilizzo delle materie prime coltivate nell’orto biologico, dove le fonti energetiche sono al 100% green. E per il relax riapre anche la Vulcano Natural Spa, con trattamenti volti alla rigenerazione. L’iconica infinity pool con vista su tutto l’arcipelago, le due piscine con acqua di mare per la thalassoterapia affacciate sull’Isola di Panarea e Stromboli, sono solo l’inizio del percorso benessere che gli ospiti possono vivere.

Botania Relais & Spa – Ristorante vegetariano Il Mirto – Ischia


Nel cuore di Ischia, all’interno di tre ettari di macchia mediterranea, il Botania Relais & Spa riapre diventando 5 stelle e Adults Only. Grandi novità anche per quanto riguarda la proposta gastronomica, ora curata dall’Executive Chef Tommaso Luongo. La cucina è dominata dalle materie prime locali e l’offerta è totalmente vegetariana – la prima a Ischia. Il Mirto si affianca alle proposte de Il Corbezzolo, con piatti fortemente territoriali e locali.

La Garden Spa è il nuovo tempio del benessere. Totalmente ristrutturata negli spazi, gli ospiti possono ritrovare l’equilibrio psicofisico attraverso i rituali a base di erbe o i bagni di vapore nella suggestiva grotta naturale. Il benessere per gli ospiti, arriva anche dalla natura. Immancabili sono le passeggiate attraverso i sentieri che si snodano nel bosco e conducono a magnifici punti di osservazione del panorama circostante.

La struttura, diffusa e a bassissimo impatto visivo, è articolata in diverse Dimore, all’interno delle quali si trovano le camere e suite. Queste ultime prendono il nome dagli oleandri, azalee, fichi, aranci, mortella e altre piante della macchia mediterranea. Tutte le camere sono dotate di ampi spazi, terrazzi o giardini privati, così da far vivere agli ospiti il continuo dialogo con la natura. Gli interni sono caratterizzati dai colori tenui dei tessili e da quelli vivaci dalle ceramiche di Vietri e di Ischia, mentre gli arredi sono costruiti da artigiani locali con legni pregiati, esaltando il richiamo alla botanica, sempre presente.

Il Therasia e il Botania, da anni possono, con orgoglio, dirsi improntate verso una gestione sostenibile, grazie alla forte volontà della proprietà, owner anche del Tour Operator Imperatore Travel e grazie a tutto il team di professionisti che si dedicano con passione ad accogliere l’ospite nel pieno rispetto dei territori in cui si trovano, le magnifiche isole del Mediterraneo.

L’Hotel Abi d’Oru, Ristorante Veg – Porto Rotondo

L’Hotel Abi D’Oru è un hotel a 5 stelle sulla piaggia di Marinella
a Porto Rotondo. 130 tra camere, junior suite e suite, quasi tutte con vista sul Golfo di Marinella. Solo la grande piscina riscaldata, il giardino privato e un laghetto naturale separano le stanze dell’Abi d’Oru dalla spiaggia, che ha una vasta area riservata agli ospiti dell’albergo. Agli amanti dello sport l’albergo offre 2 campi da tennis, 1 campo da calcio a cinque, una palestra e numerose opzioni per gli sport d’acqua. Inoltre grazie al progetto SustainABIlity, l’impegno è quello di limitare in modo sostanziale l’utilizzo di plastica e agenti inquinanti e per ridurre e compensare le emissioni di CO2 che contribuiscono in maniera significativa al riscaldamento globale.
All’interno del Resort c’è Veg, ristorante vegetariano e vegano gourmet
(che si aggiunge agli altri tre ristoranti del resort, tutti aperti anche agli ospiti esterni).

Riservato, con soli 30 posti a sedere e una vista sulla baia azzurra di Marinella, Veg propone una cucina vegetale sia di terra che di mare, realizzata con materie prime selezionate da piccoli produttori
di tutta l’isola. Dall’orto del resort arrivano erbe aromatiche e verdure di stagione che marcano i piatti dello chef Christian D’Avino di una profumata identità territoriale.

Il Ristorante Antonio Chiodi Latini – Torino

Se preferite le città d’arte, come Torino, ecco uno chef colto che, dopo un passato da “onnivoro”, ha deciso di dedicarsi alla cucina vegetale d’autore. Niente tofu o simili, ma il vegetale di stagione trattato con delicatezza, nel rispetto dei sapori, dei tempi della natura e delle sfumature di ogni componente, dalla foglia alle bacche.

Queste tapas ispirate al mondo dei film Disney e dei cartoni animati sono un modo scherzoso per tornare un po’ bambini… e sappiamo quanto in questo momento ci sia voglia e bisogno di tornare alla vita!” racconta lo chef Antonio Chiodi Latini. Sono composte da: Poldo’s, un Panino al vapore verde farcita con zucchina, insalata, Crema zucchine, spinaci e erbe tre; da Tartarughe Ninja una Pizzetta Rotonda con pomodoro olive e capperi; Eta Beta, Melanzane in governo con mandarino cinese kunquat a mi di confit, Lilli e il Vagabondo, Vermicelli Mung con julienne vegetale; Ratatouille, una tartare di verdure di stagione; Bugs-Bunny, una Insalata Russa di carote; Super Pippo un Frollino multicereali con arachidi e anacardi.