Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 12 Agosto 2022

Casa Mazzucchelli: lo “spicchio” gourmet, un affare di famiglia

Dalla cucina alla tavola, dal bancone al tavolino, dal forno ai fornelli, è questa la spirale magica di Casa Mazzucchelli, una famiglia in accoglienza.

La tavola un affare di famiglia 

Ci trovavamo a Sasso Marconi appena fuori Bologna, una zona collinare dell’Appennino bolognese compresa tra la bassa valle del fiume Reno. E qui che la famiglia Mazzucchelli si stabilisce appena due generazioni fa, rispetto alla generazione all’opera oggi nel ristorante. La nonna di Aurora, Massimo e Mascia si è trasferita, proveniente dal paesino di Scicli, Sicilia, in questo territorio con ben 12 figli.

Da qui la famiglia si è ampliata mettendo radici locali, il papà di Sant’Agata Bolognese, ma senza dimenticare la tradizione della cucina sicula.
Oggi sono proprio loro i e fratelli Mazzucchelli a gestire Casa Mazzucchelli, e Il Mollica. La mamma, Maria è la pietra miliare della famiglia, che a mano e pazientemente fa i tortellini, l’arte della “sfoglina” e sta in cucina con Aurora che si divide tra i fornelli e il forno. In sala c’è Massimo che coordina e intrattiene la clientela insieme alla più piccola di casa Mascia

Il design 

La tavola è un affare di famiglia poiché nella “private room” c’è un unico tavolo tondo che nella base ha una struttura firmata dell’interior designer Cattelan. Il piano invece in marmo proviene dalla casa di famiglia. Si tratta di un marmo verde, di rara bellezza, detto anche serpentino a forma sferica con capacità di sedere 4 commensali. 

La struttura è nell’esterno anteriore una tipica casa della campagna bolognese, pareti rosse e tetti con le tegole. All’esterno posteriormente all’ingresso, invece, grandi vetrate in stile nordico aprono sul giardino e sull’orto. La costruzione si divide in due piani, il piano superiore ospita la casa di famiglia, dove vivono tutti componenti. Peccato che nella ristrutturazione non abbiano, i fratelli Mazzucchelli, pensato a delle camere per l’accoglienza beb. 

La cantina al piano -1

Al piano terra la location divide tra il lato forno Il Mollica e il ristorante Casa Mazzucchelli. Gli ingressi sono separati. Lo stile interno del ristorante è di grande charme in questa stagione di fine autunno inizio inverno si gode lo spettacolo naturale del fogliage. I colori delle foglie, arancione e giallo, illuminano la sala. Il pavimento a grandi doghe è un parquet a correre, si incontra con le linee delle pareti dai toni chiari. Il tutto in contrapposizione alla curve delle sedie nere e i piedi dei tavoli. La cantina al piano -1 è anche una saletta da circa 15 posti per meeting e degustazioni con una finestra su 600 etichette e 5000 bottiglie, un belvedere anche qui.

La filosofia di Casa Mazzucchelli 

Casa Mazzucchelli è un concetto di ristorazione in evoluzione, un format nuovo. La mia visita è stata una degustazione di un pranzo, io l’ho definita una experience. Il nuovo concetto di cucina gourmet, dall’esperienza di Aurora, 1 stella Michelin con il vecchio Marconi, si sposa con il forno. 
Non è una pizzeria, non è un ristorante è un concetto in divenire.
Un’accoglienza di rottura, in una terra di tradizione. Una cosa è certa: l’alta qualità delle materie prime abbinate alla fantasia, studio e tradizione della Chef. L’arte bianca prende forma nel piatto con una base che sfornata si completa in cucina con un piatto gourmet. Colorati, ordinati e gustosi gli spicchi sono una social attitude, momenti di condivisione da accompagnante a validi calici di vino. 

Al centro del menù domina lo spicchio, è il metro per misurare la capacità di degustazione! 
“Serviamo sullo spicchio la mia cucina” racconta Aurora “un’avventura che ha il nostro carattere, che mette insieme professionalità, ricerca, cura e passione, convogliando la nostra esperienza in un nuovo percorso, senza tralasciare nessun dettaglio e nulla di ciò che ci ha sempre contraddistinto”.

Gli spicchi da non perdere 

Il menu varia dalla terra al mare all’aria, troviamo insieme alle proposte tutti gli elementi che affondano le radici nella terra di Sicilia. Alla base gli impasti di pane del forno Mollica cotti espressi, sono la base dei piatti gourmet di Aurora. Il tutto fuso nello spicchio. Gli impasti sono di lievito madre con diverse farine.

Le proposte da non perdere

maritozzo al mandarino con gelato d’aringa affumicata e gamberi rosa 

-Seppia formaggio ragusano pomodori gialli e limone 

-Animelle di vitello, salsa barnese e cavolfioren

-Asino battuto al coltello,crema di mandorla capperi e cioccolato al 70%

-Mollica di pane al cavolo, ostriche anguilla affumicata in brodo di pesce

Il Mollica

Il Mollica è uno spazio interno che ha anche alcune sedute in esterno quando il tempo lo permette. 
È il “fratello minore” di Casa Mazzucchelli. Aperto dal mattino all’ora di pranzo, per la colazione con i leviti è un buon caffè a seguire con dei piatti light e delle focacce. Tutto frutto della ricerca in campo di panificazione della Chef Aurora. Un bancone bello da vedere, da mangiare e da sentirne il profumo. Il forno è visibile dal vetro posteriore alla vetrina del pane. Tutto a vista, come nelle cose “fatte bene”.
C’è la possibilità anche di prendere e portar via.

Informazioni

Orari di apertura dal mercoledi alla domenica

12:00-15:00     19:00-23:00

Prenotazioni: 051 846216

Indirizzo: Via Porrettana, 291, 40037 Sasso Marconi Bo

Sito