Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 26 Aprile 2019

Gricia con i carciofi. La ricetta perfetta dei Fratelli Mori

gricia con i carciofi

Nulla è meglio di un buon piatto di pasta all’uovo fatta in casa per un pranzo o una cena in compagnia. Farla non è molto difficile se si seguono alcuni piccoli consigli. Bastano tre ingredienti: uova, farina e un pizzico di sale.

Se poi a questi ingredienti, uniamo guanciale, pecorino e carciofi, il risultato sarà garantito! Ce lo assicurano Alessandro e Francesco, gli osti contemporanei dell’Osteria dei Fratelli Mori di Roma (ve ne avevamo parlato qui). Le fettuccine alla gricia con i carciofi sono uno dei capisaldi del menu di questa osteria a due passi dalla Piramide Cestia, famosa per la sua cucina romana, autentica e genuina.

Fettuccine alla gricia con i carciofi

Per le fettuccine

INGREDIENTI

500 gr. di farina 00

5 uova intere

1 tuorlo

1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Mettere la farina sulla spianatoia formando con le dita un incavo al centro e aggiungere le uova e un pizzico di sale. Con la forchetta mescolare e contemporaneamente iniziare ad incorporare la farina. Lavorare l’impasto a mano con il palmo e in maniera energica. Stendere la sfoglia a matterello e tagliare le listarelle delle fettuccine di circa 8 mm.

Per il sugo

INGREDIENTI

500 gr. di fettuccine all’uovo fatte in casa

300 gr. di guanciale

100 gr. di pecorino romano

3 carciofi romaneschi

Olio extravergine di oliva qb

1 spicchio di aglio

Pepe qb

Sale qb

Vino bianco qb

PROCEDIMENTO

Mondare i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e tagliare finemente per il senso della lunghezza. Saltare in padella con aglio, olio e un pizzico di sale. In un’altra padella rosolare il guanciale senza aggiungere altri grassi fino a renderlo croccante, a fine cottura sfumare con il  vino bianco. Unire il guanciale e i carciofi e metterli da parte. Bollire le fettuccine precedentemente realizzate, in abbondante acqua salata. Scolare la pasta al dente e aggiungere alla padella contenente i carciofi e il guanciale. Ripassare la pasta per qualche minuto e mantecare con il pecorino rigorosamente fuori dal fuoco. Impiattare e decorare con guanciale croccante e  pecorino a scaglie.