Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 07 Marzo 2021

Riparto da Casa, nasce la startup per aiutare imprese e consumatori

riparto da casa

Come si potranno risollevare le aziende alla fine dell’emergenza? La soluzione è iniziare a prepararsi da oggi e con le nuove startup potrebbe essere più facile

Da più di un mese, il lockdown ha paralizzato tutte le attività commerciali del nostro paese nel tentativo di fermare l’avanzata del virus che sta flagellando il mondo.

Unita sotto l’hashtag #andràtuttobene, l’Italia sta resistendo ma, alla fine della quarantena, non saranno poche le aziende in difficoltà. Alcune potrebbero anche non riaprire ma per essere pronte a tornare sul mercato, devono prepararsi già da ora. Come? Con una delle tante iniziative già in atto per combattere la crisi.

Una di queste, viene da un gruppo di manager del marketing digitale che, guidati dal CEO di Velvet Media, Bassel Bakdounes, hanno fondato la startup Riparto da Casa. Si tratta di un progetto basato sui bond: l’idea è infatti quella di vendere esperienze a prezzi scontati che il consumatore potrà sfruttare in seguito dando però un immediato contributo alle attività.

Come funziona Riparto da Casa?

Tramite il portale Riparto da Casa, le aziende come negozi, ristoranti, studi specialistici e produttori di generi alimentari, possono ottenere una pagina ecommerce personalizzata con foto e prodotti. Questo permette alle aziende di creare offerte vantaggiose, fidelizzando la clientela e ampliando il proprio raggio d’azione conquistando nuove fette di mercato.

Un team specializzato segue inoltre le aziende durante tutto il progetto attraverso ebook e video lezioni finalizzate a rendere efficace il businnes anche in tempo di crisi.

L’utente finale, accendendo alla piattaforma, può dunque acquistare prodotti ed esperienze in tutta sicurezza e a prezzi più che vantaggiosi, beneficiando dei servizi a fine emergenza. Non ci sono commissioni sul venduto né costi di gestione. Tutto il guadagno finirà direttamente nelle casse delle aziende.

Tra le tante categorie attualmente presenti sul sito di Riparto da Casa ci sono: cibo e bevande, bellezza e fitness, abbigliamento, viaggi e negozi di giocattoli, corsi di lingua, libri, casa e giardinaggio.

“Questo è uno dei momenti più neri per la nostra società e per la nostra economia, stiamo affrontando una sfida epocale – spiega Ballan – Noi ci sentiamo in prima fila, vogliamo aiutare le imprese ad uscire dal pantano della crisi appena possibile. E adesso è il momento di mettere le fondamenta di un domani migliore”.