Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 26 Febbraio 2020

Roma. Al Wegil tornano le rarità casearie di Formaticum

formaticum

Tutto pronto a Roma per la seconda edizione di Formaticum tra degustazioni, momenti di approfondimento, seminari, premi speciali e tante novità

Dopo il successo della prima edizione, torna dall’8 al 9 febbraio 2020 Formaticum, la mostra mercato di rarità casearie italiane dedicata agli appassionati di formaggi, agli operatori del settore e ai ristoratori che possono degustare e acquistare i prodotti esposti.

A far da cornice all’evento organizzato da La Pecora Nera Editore e Vincenzo Mancino, saranno gli spazi del Wegil a Trastevere a pochi passi da Porta Portese.

Formaticum 2020 percorrerà le rotte del gusto caseario italiano per far conoscere e apprezzare ai partecipanti della mostra mercato, le tante e piccole produzioni artigianali di formaggio che costellano il nostro Bel Paese.

Oltre alla qualità, quest’anno Formaticum si concentrerà sul consumo, sul potere d’acquisto che ha il consumatore ogni volta che sceglie un formaggio e condanna o meno l’esistenza di un produttore” spiega Vincenzo Mancino, da sempre impegnato nella valorizzazione e tutela delle piccole realtà agricole attraverso alcuni interessanti progetti imprenditoriali tra i quali la bottega con cucina ProLoco DOL (Di Origine Laziale) e Cibo Agricolo Libero, un caseificio realizzato all’interno della sezione femminile del carcere romano di Rebibbia.

formaticum

Formaticum 2020: il programma

Oltre alle degustazioni, i partecipanti a Formaticum 2020 avranno anche l’opportunità di partecipare a momenti di approfondimento e seminari a cura della delegazione romana di ONAF.

L’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi e Produttori ha inoltre in programma un ricco e variegato calendario di appuntamenti che prenderanno il via sabato 8 febbraio: alle ore 12.00 porte aperte per “I segreti della pasta filata”, un seminario a cura del mastro casaro Donato Nicastro che terrà in diretta le prove di filatura e, a seguire, gli assaggi guidati di tre formaggi a pasta filata, alle ore 13:00 si svolgerà “Verticale di Pecorino Romano Dop” che metterà a confronto diverse stagionature. Alle ore 16.00 sarà la volta di “Scopri il latte” una degustazione di formaggi prodotti con quattro tipologie di latte a cura dei maestri assaggiatori dell’Onaf e, a seguire, alle ore 17.30 si terrà “I formaggi in cucina”, un botta e risposta con lo chef Fabio Campoli sull’utilizzo dei formaggi in cucina. La giornata di sabato si chiuderà alle 18.30 con “Prove da un matrimonio” che vedrà la presenza di Gabriele Piva, maestro assaggiatore Onaf della delegazione di Roma e Sommelier.

Domenica 9 febbraio alle ore 11.00 si svolgerà “Eppure fila…” una dimostrazione per bambini sulla filatura, a cura del mastro casaro Donato Nicastro. Un’interessante tavola rotonda dal tema “Cogli la differenza”, incentrata sulla differenza tra latte intero e delattosato nel formaggio, si terrà alle ore 12.30 alla presenza del moderatore Domenico Villani dell’Onaf, del Dott. Flavio Di Gregorio – medico esperto di alimentazione -, del Dott. Umberto Scognamiglio – nutrizionista presso CREA – e del Dott. Carlo Hausmann, Direttore Generale Agrocamera. Il pomeriggio domenicale continuerà alle ore 15.00 con la Premiazione delle Botteghe del gusto e alle ore 17.30 – previa prenotazione – con “Prove di matrimonio” una discussione sul corretto abbinamento tra luppolo e formaggio.

Alcuni seminari saranno gratuiti, altri avranno un costo pari a 3,00 euro.

Ma non è tutto. Nel corso della mostra mercato saranno premiate 15 botteghe del gusto romane, selezionate dagli organizzatori e giudicate da una commissione formata da esperti del settore. Nella giornata di domenica sarà poi assegnato un premio speciale in onore di Roberto Molinari (pastore scomparso prematuramente mentre pascolava il suo gregge sulle colline di Arcinazzo) alla migliore azienda partecipante che si è distinta per qualità e tradizione familiare. La vincitrice avrà diritto al rimborso del costo sostenuto per l’acquisto dello spazio espositivo.

“In coerenza con il tema di quest’anno – prosegue Fernanda D’Arienzo de La Pecora Nera Editore – non ci siamo limitati a premiare le migliori 15 botteghe romane del gusto per la valorizzazione dei prodotti caseari sulla piazza romana, ma abbiamo chiesto loro di indicarci i 5 clienti più attenti, curiosi, appassionati di cacio a cui abbiamo riservato l’accesso gratuito alla fiera mercato”. Un modo questo per porre l’attenzione sulla capacità che ha il consumatore di salvaguardare i produttori attraverso il proprio potere d’acquisto.

Info utili

Formaticum 2020

Quando: 8 – 9 febbraio 2020

Dove: Wegil, Largo Ascianghi, 5 – Roma

Biglietto: 5 euro

Pagina Facebook