Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Martedì 13 Novembre 2018

“Sud”, il piatto di Alessio Tagliaferri vince il 6° episodio di Cucinema 2018

alessio tagliaferri cucinema 2018

Con la Triglia del Mediterraneo, Alessio Tagliaferri, chef di Achilli al Dom, vince il primo premio nella sesta tappa di Cucinema 2018, il contest ispirato al cinema dedicato al food e al mixologist

Si è svolto ieri sera, 5 novembre, nell’incantevole spazio di Achilli al Dom in via Giulia a Roma, il 6° episodio di Cucinema 2018 (ve ne avevamo parlato qui), il contest itinerante ideato da Ciak si Cucina, Deacomunicazione Eventi e Born Studio 03.

Giunto alla sua seconda edizione, Cucinema propone sfide mozzafiato tra giovani chef e mixologist. In ogni tappa, che può essere dedicata al food o al beverage, gli chef o i bar manager ospitanti si batteranno contro due guest a colpi di piatti gourmet o drink incredibili, tutti ispirati ai film. In palio un viaggio a Barcellona e un set fotografico a cura di Born Studio 03.

Vincitore della prima tappa mixology è stato Paolo Barbini, dell’Aleph Rome Hotel, con un cocktail a base di ostriche e spezie ispirato al film “Il sapore del successo”. Patrizio Boschetto di Achilli al Dom ha vinto invece la seconda tappa con “Vesper Caprese” drink ispirato a “Casino Royale”. La terza tappa, la prima dedicata al food, ha visto trionfare Pierluigi Gallo, chef di Giulia Restaurant con “Senza“, piatto ispirato al film “Terapia e Pallottole” composto da tortellini all’uovo ripieni di spaghetti con le vongole.

Era ispirato a “Il Gladiatore” il cocktail che si è aggiudicato il primo premio per la quarta tappa mixology. A idearlo Bruno Rocco di Pantaleo Food & Wine mentre la quinta tappa, dedicata al food, è stata vinta da Valerio Chiacchierini e Davide Lombardi di Cento Gourmet con un cosciotto di cinghiale avvolto nella pelle del pollo ispirato al film “Asterix e Obelix contro Cesare”.

cucinema 2018

Alessio Tagliaferri, Simone Ballicu, Aureliano Procacci

La sesta tappa food di Cucinema 2018 ha visto trionfare Alessio Tagliaferri, resident chef di Achilli al Dom, location dell’evento. Il suo piatto “Sud”, ispirato al film “Benvenuti al Sud” era una brillante unione di sapori tipici del sud, non solo italiano ma anche internazionale. Lo chef ha voluto creare un alternanza di sali e scendi, di sapori e consistenze e per farlo ha giocato con gli ingredienti del sud del mondo: la triglia del Mediterraneo era così accompagnata da patate e rape arcobaleno, caponata ma lavorata con la senape di Digione, e ceviche richiamato dalla salsa fresca, acida e una punta di dolcezza.

cucinema 2018

“Sud” di Alessio Tagliaferri

“C’è il sud dell’Italia, il sud della Francia, la caponata quindi l’estremo sud dell’Italia. C’è il ceviche, quindi sud America. Un insieme di sali e scendi. Ci siamo però voluti divertire con l’abbinamento del vino. Proponiamo un rosso. Colli Tortonesi. Quindi su. È un vino fresco che ben si accompagna col ceviche, con la patata e la senape. È un piatto divertente” ha raccontato alla giuria, presieduta da Guido Barendson, lo chef di Achilli al Dom.

cucinema 2018

“Spaghetti Mario Ruoppolo” di Aureliano Procacci

Tagliaferri ha battuto le eccellenti proposte di due giovani e promettenti chef: “Ricordo di una nizzarda”, realizzato da Simone Ballicu di Gola ai Parioli, cioè un trancio di tonno scottato con estratto di pomodoro, polvere di rucola, cipolla candita, caviale di tuorlo d’uovo, spuma di patate e olive taggiasche, ispirato al film “Ocean Eleven”, e “Spaghetti Mario Ruoppolo” di Aureliano Procacci, chef di Beliveat, ispirato al “Il Postino”, che consisteva in una cialda di pasta soffiata con crudo e cotto di carciofi e sughetto della nonna.

cucinema 2018

“Ricordo di una Nizzarda” di Simone Ballicu

Ma Cucinema 2018 non è ancora finito. Prossima tappa mixology si svolgerà giovedì 15 novembre da Spirito, bar e speakeasy nel quartiere Pigneto.