Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 20 Settembre 2019

Tagliatella di rapa, colatura di cappero, pinoli, uvetta e finocchietto selvatico di Domingo Schingaro

Lui è l’executive chef del Due Camini a Borgo Egnazia, il ristorante gourmet del magnifico resort a Savelletri di Fasano, premiato quest’anno con la stella Michelin. La passione per i fornelli, nata tra le mura domestiche, lo ha portato a lavorare in alcune delle cucine più prestigiose d’Italia. La sua è una cucina senza mezzi termini, il gusto è ben definito, nel piatto mai più di tre ingredienti. Stiamo parlando, ovviamente, di Domingo Schingaro e questa è la ricetta delle sue tagliatelle di rapa gialla con colatura di capperi, pinoli, uvetta e finocchietto.

Tagliatella di rapa, colatura di cappero, pinoli, uvetta e finocchietto selvatico

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

4 rape gialle

10 foglie di cappero

30 gr di olio EVO

10 gr di pinoli tostati

5 gr di uvetta sultanina

Finocchietto selvatico

PROCEDIMENTO

Munirsi di una macchinetta taglia verdure.

Creare con 2 rape gialle dei fogli di lasagna lunghi 10 cm e tagliare a mano a tagliatella.

Centrifugare le 2 restanti rape gialle, posizionare le tagliatelle in un contenitore e coprirle con la centrifuga a base di rape.

Frullare le foglie di cappero con olio EVO fino ad ottenere una salsa verde.

Tostare i pinoli e tritare il finocchietto.

Cuocere in padella per 6 minuti la tagliatella con la sua centrifuga.

Mantecare con l’olio al cappero e il finocchietto, aggiungere pinoli e uvetta.