Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 23 Settembre 2021

Tenuta Borgo Santa Cecilia: alta ristorazione, accoglienza e cultura del territorio a due passi da Gubbio

tenuta borgo santa cecilia

Natura, sport, relax e benessere ma anche alta cucina, prodotti del territorio e attività per adulti e bambini. L’Umbria continua a stupire con le sue realtà d’eccellenza fatte di accoglienza familiare e atmosfere ricche di charme. Oggi vi portiamo alla scoperta della Tenuta Borgo Santa Cecilia.

Nella campagna e nei boschi umbri, con 320 ettari a 650 mt sul mare, si trova l’azienda faunistico venatorio di Tenuta Borgo Santa Cecilia. Nata dalla caparbietà del suo fondatore Giuseppe Onorato di concerto con sua moglie Serena. Lei opera in cucina accanto allo chef Alessio Pierini mentre Giuseppe accompagna gli ospiti in tavola attraverso un percorso sensoriale che comincia con il vino, prosegue con i piatti e termina con il paesaggio.

Sono 15 i posti a sedere. Non di più perché, ci spiega lo stesso Giuseppe, “cosi ho il tempo di parlare con il cliente”. 

Le parole chiave di questa location sono accoglienza e rispetto per la natura. Un percorso che inizia dai boschi e i campi, fonte delle materie prime portate in tavola, e continua con i servizi e le esperienze offerte.

La location del ristorante Tenuta  Borgo Santa Cecilia

Il ristorante della Tenuta Borgo Santa Cecilia, ha una location interna in una sala dai toni semplici ma eleganti dove ogni particolare è riconducibile all’appartenenza al territorio. Alle preti carta da parati in toni naturali con un cerbiatto in primo piano che dà il benvenuto. I quadri sono di artisti locali e raffigurano la piazza di Gubbio. I tavoli in legno vivo sono il lavoro di un artigiano come anche i poggia posate, i piattini del pane e delle bottiglie e i portagrissini in ceramica.

Tutti gli elementi sono il frutto di uno studio attento della proprietà. La parte anteriore alla sala presenta una tecnostruttura nel giardino con vista sulla vallata, sulla piscina con idromassaggio e sui boschi e campi. 

La cucina 

La cucina della Tenuta Borgo Santa Cecilia è una cucina gourmet che ha rispetto del territorio. La materia prima di ogni piatto è prodotta in azienda. Il cinghiale, il capriolo, le uova, le pecore sono nate e cresciute libere nei boschi. Ciò che mangiano è frutto della stessa terra. Il tartufo scorsone è trovato all’ombra degli alberi nella parte più umida dell’azienda dove la tenuta incontra il fiume Mussino, affluente del Tevere.

Lo chef Alessio Pierini descrive la sua filosofia di cucina sartoriale riassumendo in una battuta: “La mia Umbria” . Lui decide l’animale da abbattere, si occupa del taglio delle parti delle carni, alcune destinate al consumo ai fornelli, altre destinate a farne salami e prosciutti. In cucina con lui Serena, la moglie di Giuseppe, e Giulia, un ingegnere con la passione delle padelle. In sala Giuseppe ed Erica curano il cliente con occhio attento in ogni passo. 

I menu

In carta sono presenti i menu gourmet a 5 oppure 6 portate oltre alla scelta di antipasti primi secondi e dolci. Particolare menzione per il Tonno di coniglio, con mais, polline e tsukemono, come anche l’Uovo con tartufo, spinaci al thè nero, cagliata affumicata e nocciole. Un piatto che dall’aspetto potrebbe sembrare orientale ma che ha tutto il sapore della terra dell’Umbria in versione gourmet.

Si continua con il Lardo, dashi di bosco, fegato e ghiande tostate. Le erbe aromatiche, la cacciagione e le ricchezze del rispettato bosco trovano un posto nei piatti del ristorante Tenuta Borgo Santa Cecilia. Lo chef Pierini ha un’attenzione anche per i palati dei più piccini ai quali prepara piatti personalizzati, sempre con le specialità della produzione della casa.

Degustazione di salumi 

La passione e la filosofia che la famiglia Onorato porta avanti ha dato vita al filone dei salumi home made. Una vera cultura del gusto. Borgo Santa Cecilia è anche l’eccezionalità delle pregiate carni di maiale, capriolo, pecora e cinghiale allevante in azienda che vivono felici correndo in tutta la tenuta.

I maiali, di razza cinta senese e duroc, non mangiano soia, ma ghiande e cereali e sono liberi nell’azienda.. La filosofia degli insaccati nasce dall’esigenza del rispetto dell’animale, di cui si utilizzano tutte le parti e non si spreca nulla. 

I salumi Onorato della Tenuta Santa Cecilia oltre ad essere pronti per le degustazioni abbinate ai vini, sono anche in vendita diretta. Perfetti degustarli con i saporiti pani artigianali con semi di zucca, camomilla e orzo perlato e i grissini fatti dallo Chef di casa Alessio.

I vini

La carta, che conta circa 70 referenze e varia costantemente, è composta per il 40% di vini locali, 50% di vini italiani e una piccola, ma non meno importante, selezione di vini internazionali e Champagne. Nello specifico attualmente: 5 vini alla mescita, 10 bollicine tra locali, italiane e Champagne, 20 bianchi e 31 Rossi.

L’albero e l’accoglienza

Per un percorso circolare, al fine di poter respirare un’experience umbra nella campagna a tutto tondo è possibile soggiornare nella Tenuta Borgo Santa Cecilia. 5 camere di varie tipologia ospitano 15 persone. Un appartamento con piscina interna ideale per un soggiorno romantico in tutto relax. I sevizi in struttura sono tanti. Vanno dai più avventurosi ai più tranquilli.

Entusiasmante per grandi e piccini sarà andare alla ricerca dei tartufi con l’esperto Francesco e il suo simpatica cagnolina Maya. Scoprire i segreti del bosco e come crescono le colture del grano e favino oltre ad ammirarne, nella stagione estiva con la maturazione, gli splendi colori dal giallo all’oro. Qualche incontro con un capriolo o in cinghiale potrebbe essere probabile.

Per i più sportivi la struttura di Borgo Santa Cecilia è attrezzata, su richiesta, di Mountan bike. Un giro sulle strade della tenuta è doveroso fino a visitare il Santuario di Santa Cecilia, luogo magico di preghiera e bellezza artistica con la sua pianta a croce originale dell’ 800. Il proprietario Giuseppe, eccelso ospite, potrà farvi da guida erudita per le cantine dove sono in stagionatura gli insaccati fatti in casa.

Info utili

Tenuta Borgo Santa Cecilia

Frazione Montelovesco, Gubbio (PG)

Telefono: 0759252157

Apertura del ristornate da giovedì a domenica
Filosofia family friend e cani ammessi 

Sito

info@borgosantacecilia.com