Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 30 Giugno 2022

Trapani e dintorni, alla scoperta di un territorio vocato all’enologia e al turismo enogastronomico

Dal mare alle saline, dalle produzioni enologiche all’offerta turistica ed enogastronomica, tutto nel Trapanese è un invito a scoprire le eccellenze di un territorio in cui  il cibo e il  vino sono la perfetta espressione di luoghi fortemente identitari riconoscibili anche, e soprattutto, dai prodotti. Noi li siamo andati a scoprirle per voi e siamo pronti a raccontarveli in un itinerario del gusto che attraversa le bellezze paesaggistiche, le attività e le attrazioni di questa terra generosa.

La DOC Erice

Qui la DOC Erice viene prodotta dalle aziende del territorio che ne rappresentano l’amorevole culla da cui hanno origine etichette pregiate in grado di rappresentare in pieno una filosofia enologica basata sulla sostenibilità e sulla contemporaneità.  La denominazione Erice DOC si trova nell’estremo occidente della Sicilia e comprende i vini rossi e bianchi provenienti dalla zona intorno all’antica città di Erice, un tempo una delle principali cittadelle medievali della provincia di Trapani. I vini di Erice hanno ricevuto il riconoscimento della DOC nell’ottobre 2004.

L’uva Zibibbo svolge un ruolo importante in tutte le denominazioni della Sicilia, ma soprattutto qui, in quanto rappresenta il 95% nel vino Erice Moscato DOC. I vini bianchi di base della Erice DOC si basano sul 60% di Catarratto, la vite di gran lunga più coltivata in Sicilia, e per la parte rimanente da “Altri vitigni a bacca bianca non aromatici, idonei alla Coltivazione Nella Regione Sicilia”. I vini rossi di base sono composti per il 60% di Nero d’Avola, la varietà rossa più comunemente usata sull’isola. La DOC Erice comprende anche molti vini varietali, ossia fatti con almeno l’85% della varietà dichiarata in etichetta. Essi includono tutte le le varietà già citate e in aggiunta ad esse anche Frappato, Perricone, Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah tra i rossi; Chardonnay, Grecanico, Grillo, Inzolia, Sauvignon e Müller-Thurgau tra i bianchi.

La Casa Vinicola Fazio

Tra le cantine maggiormente apprezzate del territorio la Casa Vinicola Fazio nasce a Trapani dando nuovo impulso alla storica azienda di famiglia con una veste inedita, ma con la stessa passione che da quattro generazioni la vede coinvolta nel racconto dei vini  isolani. I vini della famiglia Fazio  raccontano l’ azienda e il territorio in tutte le sue sfaccettature. Si tratta di vini che  si distinguono per la fedeltà alle caratteristiche varietali delle uve, ma anche per l’approccio moderno e innovativo delle lavorazioni in cantina. Eleganti e raffinati, autentica espressione del patrimonio ampelografico della DOC Erice, i vini di Casa Vinicola Fazio racchiudono i colori e i profumi delle terre di Sicilia.

Prestigiose etichette che esprimono una cultura del vino contemporanea senza, tuttavia, disperdere l’antico legame con la tradizione enologica del territorio. Dai bianchi freschi e fruttati ai rossi morbidi ed eleganti, fino agli spumanti ricercati e versatili, prodotti con metodo Charmat, i vini della famiglia Fazio regalano una esperienza eno-sensoriale esclusiva e coinvolgente, attraverso sensazioni uniche destinate a durare nel tempo.

Siamo consapevoli  di aver contributo alla nascita della DOC  Erice e ne siamo orgogliosi. Raccontiamo questo splendido angolo di Sicilia nei nostri vini, attraverso il loro legame con l’agricoltura e il paesaggio che ci circonda: le dolci colline abbracciano i nostri vigneti, i venti provenienti dal mare li accarezzano e rinfrescano” ci racconta Lilly Fazio, brand manager dell’azienda e  componente dell’associazione nazionale Le Donne del Vino.

Tutti ì vini bianchi degustati, sia gli autoctoni Grillo Grilli di Mare,  Catarratto Calabianca e Anima Solis bianco, blend  di Zibibbo e Catarratto che l’internazionale Muller Thurgau, presentano un carattere fortemente identitario, un sorso pulito e nitido  un bouquet aromatico riconoscibile alla prima olfazione e una grande coerenza gusto-olfattiva che culmina in un sorso dalla grande persitenza palatale. I rossi, rispettivamente l’Anima Solis  rosso e Cartesiano, entrambi blend di Nero d’Avola, Merlot e Cabernet Sauvignon, sono due espressioni di grande coerenza e personalità di un matrimonio ben riuscito tra l’autoctono siciliano per antonomasia e due internazionali che mostrano grande versatilità e predisposizione ad esprimere al meglio le caratteristiche del territorio siciliano.

Le Saline e lo Stagnone

Se recarsi in questo territorio per gustare il prezioso nettare prodotto dai vitigni che qui trovano la loro zona d’elezione già, di per sé, potrebbe considerarsi un motivo più che valido, una volta giunti da queste parti non potrete non lasciarvi tentare dal desiderio di spingervi verso le Saline, che incorniciano, come un gioiello prezioso, la Riserva dello Stagnone. Si tratta di un luogo magico, fuori dal tempo. Un paesaggio naturale suggestivo, mozzafiato, di rara bellezza per i suoi colori, i profumi, per i ritmi lenti delle onde del mare che dolcemente cullano le piccole barche da pesca, per le emozioni che suscitano i tramonti, per le sue bianche saline con i mulini a vento. La Riserva prende il nome dallo “Stagnone”, una laguna che si estende da Punta Alga fino a San Teodoro e che comprende anche quattro isole: Mozia, Isola Grande o Lunga, Schola e Santa Maria. È la più vasta della Sicilia ed è caratterizzata da acque molto basse.

La Riserva Naturale dello Stagnone si estende dal litorale nord di Marsala, che guarda l’arcipelago delle Egadi, e proseguendo fino alla città di Trapani. Le saline sono ancora oggi una delle peculiarità della Riserva dello Stagnone e possono essere visitate. Così come gli imponenti mulini a vento che venivano e vengono utilizzati per il pompaggio dell’acqua e la macinazione del sale.

Water Bike al Kite Club Stagnone

Dallo scorso primo maggio allo Stagnone di Marsala è possibile provare un’esperienza davvero emozionante: pedalare sull’acqua tra le bellezze naturali e le isole della laguna. L’iniziativa è possibile grazie a un gruppo di amici, che si sono riuniti nell’Associazione Water Bike Sicily, e che hanno  inaugurato la new experience la scorsa domenica primo maggio presso il Kite Club Marsala.

In particolare, la water bike è una vera e propria bicicletta dotata di una struttura leggera montata su due galleggianti, che consentono di “pedalare sull’acqua” raggiungendo anche alte prestazioni, ovvero navigare fino a 10 nodi. “È una struttura sicura che è stata già abbondantemente sperimentata in altri Paesi del mondo e in altre zone d’Italia. In più è a zero impatto ambientale. Turisti e cittadini – dicono gli ideatori del progetto Nino Laudicina, Gaspare D’Alberti, Luigi Vanella, Antonio Parrinello e Nicola Buffa– potranno godere della bellezza della laguna facendo al contempo un’esperienza unica nel suo genere, un vero e proprio gioco acquatico a zero impatto ambientale”.

Siamo molto contenti – ha aggiunto Francesco Ferrara, Presidente del Kite Club Marsala – di aver attivato questa sinergia con la WBS perché pensiamo alla water bike come ad un’attività rigenerativa e ricreativa per chi la pratica, che favorisce il benessere della persona in un momento di forte stress per tutti”.

Aperitivo Salina Genna

Una volta qui resterete abbagliati dal bianco accecante dell’antica salina Genna di Marsala, candido palcoscenico della storia a lieto fine di chi è riuscito a coronare il proprio sogno di investire nella propria città dando vita a un nuovo progetto insieme ad amici fidati. Grazie a un imponente intervento di manutenzione è stato creato un percorso per i turisti che potranno assistere a tutte le fasi della produzione del sale (dalle vasche di decantazione e fino alla raccolta), passando per il museo del sale e bere un aperitivo godendo di uno dei tramonti più belli del mondo sulle Egadi e su Mozia. Nasce così il primo locale con il marchio “Assud” con sottotitolo “cucina meridionale” poiché, in realtà,  la cucina è improntata non solo sulle tradizioni trapanesi, ma dell’intero Sud Italia.

Cento, circa, i posti a sedere, con lo sguardo verso il tramonto che si può ammirare tutti giorni, considerato tra i più belli al mondo. Immancabile l’area ristoro, in cui degustare un piatto preparato al momento, vini e birre del territorio o un cocktail. In particolare, grazie a una partnership con un’altra delle più importanti aziende del territorio, la cantina Pellegrino, potrete degustare una delle tante prestigiose  etichette prodotte dalla cantina accompagnate da taglieri misti a base di prodotti del territorio

Il Ristorante Baglio Sorìa

Se state cercando una location esclusiva in cui sostare dopo aver fatto tutte (o anche solo alcune) delle attività che vi abbiamo proposto in precedenza, vi suggeriamo un luogo significativo, in cui  vostri pasti saranno illuminati dalla luce naturale della campagna. Tra i piatti del ristorante del Baglio Sorìa si trovano tante chicche gourmet. Qui, storia e tradizione si incontrano per dar vita a una cucina, dalla colazione alla cena, frutto di un’identità culturale che trova nel mare e nella terra di Sicilia le sue risorse principali. Il menù del ristorante prende il via dalla dieta mediterranea, che vede nell’olio extravergine di oliva il suo condimento principale. Non bisogna dimenticare poi il freschissimo pescato locale per cui è rinominata l’intera zona. Non a caso si potrà degustare menù del sole, del mare e della terra, declinati in base alla stagionalità degli ingredienti.

Baglio Sorìa Resort & Wine Experience

Ma non è tutto. Oltre all’esperienza gastronomica a Baglio Sorìa Resort & Wine Experience, potrete anche soggiornare immersi bellezza di un paesaggio collinare che domina i vigneti e gli uliveti che lambiscono il piccolo lago irriguo di Paceco e degradano dolcemente verso il mare. L’antica struttura seicentesca di Baglio Sorìa è un tutt’uno con la tenuta agricola.

Baglio Sorìa Resort & Wine Resort dispone di 6camere di cui ciascuna ha il fascino dello stile classico tipico della campagna siciliana. All’architettura originaria un sapiente lavoro di restauro ha unito la struttura storica alle comodità di un resort moderno e funzionale.  Le camere godono di una spettacolare vista sulla campagna di Trapani, includendo il Monte Erice, le Saline e le isole Egadi. Finemente rinnovate, rappresentano la perfetta sintesi tra il fascino della struttura storica e le comodità di un moderno charme hotel. A disposizione degli ospiti, il minibar e il kit di cortesia in bagno, completo di telo mare per godere di un tuffo nella piscina esterna circondata dal vigneto della tenuta.