Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 12 Novembre 2019

Guida Michelin: tutte le Stelle del 2020

guida michelin

Quali sono le novità della Rossa? Scopriamole insieme in diretta dal Teatro Municipale di Piacenza

Siamo al 6 novembre e, come vi avevamo anticipato in occasione della presentazione dei Bib Gourmand, oggi verranno svelate tutte le Stelle del 2020 attribuite dalla Rossa più famosa del mondo: la Guida Michelin.

Dopo tre anni a Parma, la Michelin per il 2020 ha scelto Piacenza come location della presentazione. Negli incantevoli spazi del Teatro Municipale, chef, autorità, giornalisti e appassionati da tutta Italia avranno, nel corso della mattinata presentata da Petra Loreggian, la possibilità di scoprire in diretta tutti i premiati del 2020.

Lo scorso anno, con la proclamazione di Mauro Uliassi, la Michelin aveva fatto salire l’Italia a quota 10 Tre Stelle, aggiudicandosi il secondo posto nella classifica mondiale. 

Ma quali sono i criteri di valutazione degli ispettori Michelin? Qualità delle materie prime, padronanza delle tecniche di cottura, personalità dello chef in carta, costanza delle prestazioni nel tempo e buon rapporto qualità-prezzo. Con questi metodi di giudizio, uguali in tutto il mondo, specifica Marco Do, direttore della comunicazione di Michelin Italia, gli ispettori hanno il compito di guidare appassionati e turisti attraverso il nostro paese e i più autorevoli rappresentanti dell’alta gastronomia nostrana.

Sediamoci dunque in “platea” e scopriamo insieme quali sono tutte le novità del 2020 della Guida Michelin.

Premi Speciali 2020

  • PASSION FOR WINE – Rino Billia, Le Petit Restaurant, Cogne
  • SERVIZIO DI SALA – Sara Orlando, Locanda di Orta, Orta San Giulio
  • CHEF MENTOR – Gennaro Esposito, Torre del Saracino, Vico Equense
  • GIOVANE CHEF – Davide Puleio, L’alchimia, Milano

Le Nuove Stelle

  • DAGORINI, Bagno di Romagna
  • IACOBUCCI, Castel Maggiore
  • APOSTELSTUBE, Bressanone
  • L’ASINELLO, Castelnuovo Berardenga
  • SANTA ELISABETTA, Firenze
  • GUCCI OSTERIA DA MASSIMO BOTTURA, Firenze
  • VIRTUOSO – TENUTA LE TRE VIRTU’, Scarperia
  • LUNASIA, Viareggio
  • PETIT ROYAL, Courmayeur
  • GLICINE, Amalfi
  • MONZU’, Capri
  • LA TUGA, Ischia
  • GEORGE RESTAURANT, Napoli
  • IL FLAUTO DI PAN, Ravello
  • JOSE’ RESTAURANT – TENUTA VILLA GUERRA, Torre del Greco
  • IDYLIO BY APREDA, Roma
  • ATELIER, Domodossola
  • FRE, Monforte d’Alba
  • CONDIVIDERE, Torino
  • CASAMATTA, Manduria
  • MEMORIA DI FELIX LO BASSO, Trani
  • OTTO GELENG, Taormina
  • ZASH, Riposto
  • IMPRONTE, Bergamo
  • L’ARIA, Blevio
  • VILLA NAJ, Stradella
  • L’ALCHIMIA, Milano
  • IT MILANO, Milano
  • STORIE D’AMORE, Borgoricco
  • PARCO DI VILLA GREY, Forte dei Marmi

Le Nuove Due Stelle

  • GLAM ENRICO BARTOLINI, Venezia
  • LA MADERNASSA, Guarene

Le Nuove Tre Stelle

ENRICO BARTOLINI AL MUDEC, Milano

Perdono la stella: I Due Buoi (Alessandria), San Marco (Canelli), Pomiroeu (Seregno), La Locanda del Notaio (Pellio Intelvi), Locanda Stella d’Oro (Soragna), Poggio Rosso (Castelnuovo Berardenga), Winter Garden by Caino (Firenze), Relais Blu (Massa Lubrense), Mosaico (Ischia), Vairo del Volturno (Vairano Patenora), Caffè les Paillotes (Pescara), La sponda (Positano), Alpes (Sarentino).

Confermano una delle due stelle: Al Sorriso (Soriso), Locanda Don Serafino (Ragusa), Vissani (Baschi), Locanda Maragon (Ravina).