Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 18 Settembre 2021

Maccarese e WWF premiano gli chef “Amici” dell’Ambiente

Promuovere la sostenibilità, la riqualificazione del territorio e la tradizione culinaria. Questi gli obiettivi del Premio Maccarese Ambiente 2021, promosso da Maccerese Spa e WWF. Vincitore di questa prima edizione, Gianfranco Pascucci, chef del ristorante stellato Pascucci al Porticciolo di Fiumicino.

Ieri, mercoledì 23 giugno, a pochi giorni di distanza dalla Giornata Mondiale dell’Ambiente, è stata inaugurata la prima edizione del Premio Maccarese Ambiente 2021, promosso da Maccarese Spa e dal WWF, insieme da 35 anni per la salvaguardia della Riserva naturale del litorale romano. L’obiettivo del premio è quello di valorizzare le realtà che si distinguono per la capacità di difendere e valorizzare il territorio, creando bellezza e ricchezza a disposizione di tutti.

Location di questa prima edizione del Premio Maccarese Ambiente è stata il Borgo Medievale di Maccarese, esempio vincente di rinascita perché completamente riqualificato. Il Borgo comprende il Castello di San Giorgio, quattro oasi naturalistiche date in gestione al WF, la piazzetta delle antiche botteghe, diventata polo gastronomico in mano ai giovani di talento, e i paesaggi rurali a ridosso del mare.

L’eleganza scenografica delle sale e del giardino del Castello di San Giorgio hanno reso la cerimonia di premiazione unica ed esclusiva. Il tema principale è stato quello della sostenibilità, declinato in tutti i suoi aspetti: rispetto dell’ambiente, aumento dell’efficienza, riduzione dei costi e dei consumi energetici e utilizzo razionale delle risorse naturali. Per la capacità di utilizzare ad arte le materie prime del territorio nella creazione dei loro piatti, la giuria di esperti ha deciso di assegnare il premio 2021 all’Associazione di chef del litorale “Periferia Iodata”, presieduta da Gianfranco Pascucci, del ristorante al Porticciolo di Fiumicino.

Per l’occasione, lo chef ha preparato del pesce alla griglia (muggine) pescato nel lago di Burano, oasi del WWF, donata dalla Maccarese Spa, con le erbe raccolte nell’Oasi di Macchiagrande e un gelato con il latte “a metro zero” della Maccarese S.p.A.

Ad arricchire il menù, i famosi fish-burger di muggine con maionese con colatura di alici dello chef Beniamino Gili, chef della Baia Fregene, famoso per il binomio pesce e bollicine. 

Il Premio Maccarese Ambiente si inserisce, inoltre, in un progetto ben più ampio della Maccarese Spa volto a perseguire un modello di agricoltura innovativa, di benessere della comunità e di valorizzazione del territorio. Tra le iniziative la promozione di pratiche agricole green, la valorizzazione di aree ad alta valenza naturalistica e la promozione dei siti storico culturali del litorale.