Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 22 Novembre 2019

Eataly Roma: cosa si mangia e cosa si beve nella Nuova Birreria

nuova birreria eataly

La Nuova Birreria di Eataly significa birre artigianali a metro zero, una selezione di birre tra le più vaste a Roma e ampi spazi in stile industrial che ti fanno sentire a casa. Venire qui per mangiare con gli amici è infatti un autentico piacere. Non solo qui ci sono birre artigianali di qualità e cibi invitanti, ma si può assistere a un bel concerto di musica live, oppure ci si dà appuntamento per guardare la partita tutti insieme sul grande schermo in sala. Con queste belle premesse, Noi di MangiaeBevi non potevamo non andare a provare anche questa bella novità, parte integrante di “Tutto Nuovo”, il nuovo progetto di successo di Eataly Roma che vede protagoniste eccellenze enogastronomiche e nuovi servizi a prezzi sempre più accessibili (ve lo avevamo raccontato qui).

La Nuova Birreria: una location che invita alla convivialità

La Nuova Birreria è un ampio spazio di oltre 400 mq per 182 posti a sedere, appena giunti al primo piano notiamo un grande bancone centrale in legno con sgabelli dove ci si può accomodare durante tutta la giornata per degustare le birre a ‘metro zero’ che arrivano direttamente dal Birrificio. Sulla destra invece c’è un bel salottino con i divani in pelle in stile retrò, perfetto per rilassarsi mentre si sorseggia una bella “bionda”. Andando verso la sala, aldilà dei tavoli classici, notiamo che la Birreria è composta anche da bei tavoli sociali, schermi tv e un luminoso dehor. In fondo alla sala ecco il grande forno dove si sfornano goduriose pizze al padellino, tra le specialità della Birreria. L’atmosfera è calda e rilassata, la Birreria è accogliente con arredi in legno, che si accostano a dettagli in rame, cuoio, e ottone. Si tratta di una location luminosa che invita decisamente alla convivialità, un locale perfetto per sorseggiare una birra artigianale con gli amici e mangiare tante specialità adatte a tutti i gusti, mentre tifate la squadra del cuore assistendo al campionato di calcio, o in alcune serate ascoltate spettacoli di musica dal vivo.

Ma la cosa che piacerà di più agli amanti della birra è proprio il fatto che le birre sono prodotte in loco: di fronte alla Birreria infatti si trova il Birrificio di Eataly che può contare su una produzione artigianale di oltre 50.000 litri di birra l’anno. Attraverso un sistema che prevede il passaggio visibile dalla produzione al tank e dal tank al bicchiere, il Birrificio rifornisce il bancone con proposte sempre fresche e di stagione.

Le Birre

Nella Birreria Eataly potrete gustare 14 diverse birre alla spina incluse quelle prodotte direttamente dentro Eataly Ostiense (tra cui troverete birre stagionali o speciali che cambiano in continuazione) tra cui ricordiamo: la Bitter Ale, la Golden Eataly, la Genève che è un IPA, MCDXCII una Blanche, e la Chest Nut Tripel. I prezzi vanno dai 5 ai 7 euro (a seconda anche della dimensione del boccale). Queste 5 birre di cui sopra sono state oggetto della nostra degustazione, e ve le descriverò in dettaglio successivamente in questo articolo, quando vi racconterò la mia esperienza. Non finisce qua però e a queste birre si affiancano oltre 400 etichette artigianali in bottiglia, disponibili anche in versione take away.

Un’offerta vasta e multiforme, frutto di una continua ricerca e selezione, che va dalle birre di più largo consumo ad aziende vincitrici dei più importanti concorsi brassicoli italiani e internazionali, come ad esempio Birrificio Birranova, La Casa di Cura, Birrificio Italiano e Novo Brazil, uno dei dieci migliori birrifici degli Stati Uniti.

Eataly poi dimostra una speciale sensibilità anche verso le esigenze di un pubblico dai gusti variegati o con problemi di intolleranze, e infatti può fregiarsi di offrire una grandissima disponibilità anche di bevande gluten free e sidri. Nella Birreria di Eataly poi non può mancare anche un ampio ventaglio di birrifici agricoli, ovvero realtà brassicole che controllano l’intera filiera della birra coltivando il malto che viene utilizzato nella produzione, rendendo ancora più pregiate le birre. Ne è un esempio La Nazionale di Baladin, la prima birra 100% italiana anche nella produzione del luppolo. Consistente anche la presenza di birre a fermentazione spontanea e le I.G.A. (Italian Grape Ale) fatte con mosto d’uva, lo stile italiano riconosciuto nelle linee guida internazionali delle birre, dal Vermentino alla Sapa di Cannonau fino al Verdicchio. Queste birre rappresentano il punto di congiunzione tra la genialità creativa del made in italy, l’antica cultura della viticoltura e l’arte brassicola.

Cosa si mangia nella Birreria Eataly e la nostra degustazione

In occasione della nostra visita abbiamo potuto fare una bella degustazione in cui abbiamo assaggiato le 5 birre artigianali di punta, che produce il birrificio di Eataly in questa stagione. Una bella esperienza, disponibile per tutti i clienti della Birreria di Eataly che vorranno provarle. Le 6 birre erano molto interessanti: 1. Bitter Ale, ottima col fritto; 2. MCDXCII una Blanche stile belga, con aggiunta di camomilla, dolce, beverina con 4 gradi e mezzo per un bicchiere di assoluta freschezza; 3. la Golden Eataly, una birra di stile inglese, soave, con abbondanti luppoli americani, sempre chiara ma leggermente più amara (che personalmente non mi ha colpito); 4. Genève, birra di stile inglese, un Ipa che è anche la birra più venduta (ed a ragione, era la mia preferita, ma anche quella della maggioranza dei commensali), una birra dai sentori erbacei gradevolmente agrumata e con un profumo maltato al naso che la rendeva perfetta con gli hamburger; 5. Infine la Chest Nut Tripel, una tripel, una birra forte di stile belga, con miele di castagno in bollitura e cannella in ammostamento, per 10 gradi di vero piacere, intensamente aromatica, dolce e amara insieme, è una birra particolarissima davvero unica, e forse anche difficile da abbinare nel foodpairing (se non con un dolce forse), ma che mi ha veramente conquistato.

Ma cosa si mangia con tutte queste belle birre? La proposta gastronomica appositamente ideata per la Nuova Birreria dagli chef Graziano Stufano e Roberto Cotugno è pensato proprio per abbinarsi perfettamente a un pasto a “tutta birra”. Il menù completo include come antipasti degli sfiziosi fritti, bruschette e crostini: iniziamo la cena provando tra questi un bel supplì (2,50) con mozzarella filante e un crocchè (2,50) esternamente croccante e con un cuore di patata vellutata e saporita, proseguiamo con un assaggio dei crostini con mozzarella e alici (6,00 euro), validi e ben fatti come le bruschette al pomodoro (3,80), e chiudiamo gli antipasti con dei bocconcini di pollo fritto impanato perfetti (2,50 euro), ben croccanti all’ esterno e umidi all’ interno accompagnati con un’ ottima salsa bbq a parte.

nuova birreria eataly

Ma il piatto principe qui è la Pizza al Padellino cui buona parte del menù è dedicata, una stuzzicante pizza tipica del torinese, ma presente anche lungo tutta la Penisola, che ben si sposa con le birre. Tonda, soffice all’interno e croccante all’esterno, la pizza al padellino di Eataly viene preparata solo con le farine biologiche del Mulino Marino (50% buratto e 50% manitoba). Dopo una lenta lievitazione di 24 ore, la pizza al padellino viene stesa direttamente nel tegamino di ferro da 24 cm e lasciata ancora lievitare per essere poi condita con ingredienti in cottura o fuori cottura e, infine messa nel forno a 320° gradi. In carta vi sono pizze per tutti i gusti dalla classica Margherita (disponibile anche nella versione con mozzarella di bufala del caseificio Eataly) fino a quelle più elaborate come la Mortadella e Stracciatella, con mortadella ‘Negrini’ e stracciatella di bufala e la golosa Gricia con guanciale ‘Cibaria’, fiordilatte, pecorino romano Dop Cibaria e pepe nero ‘Mercante di Spezie’.

nuova birreria eataly

Personalmente ho apprezzato particolarmente la Margherita e la Crudo, Bufala e Pomodorino con prosciutto crudo dal banco dei salumi, mozzarella di latte di bufala del caseificio di Eataly e pomodoro datterino. Una vera delizia! I prezzi delle pizze vanno dai 4,80 euro della Marinara agli 11, 80 euro di Crudo, Bufala e Pomodorino, o della pizza Broccoli, Alici e Bufala.

nuova birreria eataly

Inoltre nella Birreria di Eataly è possibile gustare una bella selezione di panini fatti dalla Panetteria di Eataly con la farina di enkir Mulino Marino e accompagnati con chips croccanti. Da provare l’Hot Dog all’Eataliana (8,50 euro) con wurstel meranese ‘Viktor Kofler’, cavolo cappuccio marinato e senape al miele, un hotdog fatto esattamente “come si deve” che ha conquistato davvero tutti; il saporito Romano (14,80 euro), fatto con una focaccia bianca farcita con hamburger di agnello, cicoria ripassata, pecorino semistagionato ‘Gennargentu’ e salsa yogurt.

nuova birreria eataly

Immancabile in carta anche l’hamburger Giotto di fassona piemontese ‘La Granda’ presentato in differenti versioni tra cui l’Enkirotto (12,80 euro) un grandissimo panino con hamburger da 180g, uovo al tegamino, pancetta affumicata ‘Brenta Salumi’, lattuga romana e pomodoro. Io ho provato proprio quest’ultimo, e devo dire che oltre a presentarsi benissimo, era davvero molto buono: l’ Enkirotto è un burger bello spesso fatto di carne di eccellente qualità, che era saporita e succosa, cotta puntualmente a cottura media in rispetto delle mie richieste; la pancetta affumicata aggiungeva carattere(anche se poteva essere lievemente più abbrustolita) il tuorlo dell’uovo faceva da godurioso condimento colando bene sulla carne e rendendo il pane, già molto soffice e coperto di semi di girasole, leggermente umido, mentre la lattuga e fresca e croccante unita con la lieve acidità del il pomodoro puliva la bocca. Le chips d’accompagnamento erano belle croccanti e l’abbinamento con la IPA Genève era la perfezione.

Per chi volesse poi esagerare con 4 euro in più si può avere nel panino un secondo hamburger da 180g! Ciò è valido per tutti i burger in carta. Vi sono poi anche delle valide proposte di cucina, e per gli amanti del primo nel menù c’è anche la pasta fresca di Mauro Secondi, come gli Gnocchi con pomodoro e mozzarella, il Tonnarello Cacio e Pepe, e i Ravioli di ricotta e spinaci; e non mancano degli appetitosi secondi di Carne e Pesce, come le Costine affumicate BBQ( 15,50), il Baccalà in pastella alla birra(12,80), la frittura di mare (16 euro), e il Galletto alla diavola (12,80 euro).

Arriva il momento del dolce e ordino una torta di mele accompagnata con la crema, ottima, ma è molto buono anche l’immancabile Tiramisù di Eataly (5,50 euro) con crema al mascarpone ‘Mambelli’ savoiardi di ‘Giovanni Moro’ bagnati al caffè ‘Pausa Cafè’ e cacao amaro ‘Venchi’, assaggio poi anche la Delizia al limone che qui si presenta come una specie di mousse al limone profumata e vellutata: molto gradevole. Infine volendo tra i dolci è possibile scegliere anche la classica zuppa inglese (che però non ho assaggiato ma proverò sicuramente in una prossima visita). Insomma con questi dessert, le coccole finali per i più golosi non mancheranno.

In conclusione se amate la birra artigianale, e volete trascorrere una bella serata in compagnia mangiando cibi sfiziosi, la Birreria di Eataly è proprio il posto giusto. E ricordate che questa Birreria non è solo un luogo d’acquisto e degustazione, ma anche un punto d’eccellenza nella diffusione del saper bere bene, un luogo dove poter approfondire la conoscenza sulle birre e dipanare eventuali dubbi e incertezze sul mondo brassicolo e dell’home brewing, grazie alla presenza costante di esperti del settore ed eventi dedicati.

Un motivo in più per fare un salto alla Birreria di Eataly. 

Info utili

Birreria Eataly

Presso il primo piano di Eataly Roma Ostiense

Piazzale 12 Ottobre 1492, 00154 Roma RM

Orario Birreria: aperta dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 24.00

Sito